Articoli in evidenza:

giovedì, settembre 24, 2020

La Regina Letizia sostiene l'Associazione contro il Cancro

24 settembre 2020

Sua Maestà la Regina Letizia, in qualità di Presidente Onorario permanente dell'Associazione spagnola contro il cancro (AECC) e della sua Fondazione scientifica, ha presieduto la cerimonia legata alla Giornata mondiale della ricerca sul cancro,

Al suo arrivo Doña Letizia è stata ricevuta dal Ministro della Scienza e dell'Innovazione, Pedro Duque, e dal presidente dell'AECC, Ramón Reyes. Dopo i saluti, la Regina Letizia è entrato nella sala riunioni dove si è tenuto un video a sostegno della campagna "Crea una squadra per la ricerca sul cancro".

Successivamente, la regina Letizia ha ringraziatoo l'associazione per l'opportunità di partecipare al dibattito, sull'impatto della pandemia sia sulla ricerca sul cancro che sui pazienti con questa malattia.

L'AECC è il primo ente la cui presidenza onoraria è stata assunta in via permanente dalla Regina Letizia, e alla quale partecipa attivamente, ed tre obiettivi strategici: Informare e sensibilizzare la società su come prevenire e individuare precocemente il cancro ; supportare e accompagnare la persona malata e la sua famiglia dal primo momento e durante tutto il processo della malattia; Promuovere la ricerca sul cancro.

Il Re dell'Arabia Saudita parla all'ONU

24 settembre 2020

A causa della pandemia del virus covid19 il re dell’Arabia Saudita, Salman bin Abdulaziz al Saud ha parlato all'Assemblea Generale tramite un video messaggio pre registrato esponendo le sue osservazioni sull'Iran, sulla organizzazione terroristica Hezbollah, e sul conflitto israelo-palestinese e sull'Islam.

Nel suo discorso il Re saudita ha affermato la necessità di una ferma posizione internazionale per impedire all’Iran di ottenere armi di distruzione di massa. 

Il Re Salman ha accusato l’Iran di aver lanciato l’attacco contro le infrastrutture petrolifere del regno ad Abqaiq e Khurais nel settembre 2019, ed ha sottolineato come l’Iran appoggi i ribelli sciiti Houthi in Yemen i quali hanno lanciato dall’inizio della guerra in Yemen 300 missili e 400 droni in territorio saudita in violazione delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza Onu. 

Sulla esplosione a Beirut, in Libano, avvenuta il mese scorso, il Re saudita ha puntato il dito contro Hezbollah e sul conflitto israelo-palestinese, il re Salman non ha espresso sostegno agli accordi che gli Emirati Arabi Uniti e il Bahrein hanno stretto di recente, grazie agli Stati Uniti, con Israele, ma ha invece espresso sostegno ai tentativi degli Stati Uniti di mediare la pace nella regione.

Infine dato che l'Arabia Saudita è un luogo sacro per la fede musulmana il Re ha ricordato la sua responsabilità di difendere la forma tollerante della religione combattendo i tentativi di organizzazioni terroristiche e gruppi estremisti.


La Principessa Maria Pia di Savoia festeggia il suo 86° compleanno

24 settembre 2020

Maria Pia di Savoia è nata a Napoli, il 24 settembre 1934, è la figlia maggiore di Re Umberto II e della Regina Maria José, e dunque la sorella maggiore di Vittorio Emanuele di Savoia, Principe di Napoli, della principessa Maria Gabriella di Savoia e della principessa Maria Beatrice di Savoia.

Dopo il primo matrimonio assunse il titolo di "Principessa di Jugoslavia" e "Principessa di Parma" per le sue seconde nozze.

Ha sposato a Cascais (Portogallo), il 12 febbraio 1955, Alessandro Karađorđević, principe di Jugoslavia da cui ha avuto 4 figli: Dimitri, Michele, Sergio, Elena. La coppia si è separata nel 1967.

Maria Pia si è risposata a Manalapan, in Florida, il 15 maggio 2003 con il principe Michele di Borbone-Parma, che è morto il 7 luglio a Neilly-sur-Seine, in Francia, all'eta di 92 anni.

Il principe Michele di Borbone-Parma era il 3° figlio del Principe Renato di Borbone-Parma e della principessa Margherita di Danimarca.



Related Posts with Thumbnails