Articoli in evidenza:

sabato, novembre 22, 2014

A Belgrado inaugurazione di un monumento all'ultimo zar Nicola II di Russia

16 novembre 2014

Un monumento a Nicola II, ultimo zar di Russia, è stato inaugurato ufficialmente nel centro di Belgrado dal presidente di Serbia Tomislav Nikolic.

Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Russia Kirill e Sua Santità il Patriarca serbo Irinej hanno guidato la cerimonia di benedizione del monumento all’ultimo imperatore russo Nicola II, martire e grande portatore della Passione.

Il presidente serbo, Tomislav Nikolic ha detto :
"Belgrado si arricchisce di un ulteriore simbolo della lunga amicizia che lega la Serbia alla Russia".
“E’ un dono della Federazione russa alla Serbia che diventerà parte delle nostre storie di gratitudine e onore”.
"Questo monumento nel cuore di Belgrado risplende della gloria dello zar martire Nicola II come simbolo di eterna vittoria del bene e della giustizia, e dei sacrifici umani del sovrano"

Il Patriarca di Mosca Kirill ha ricordato :
"Nicola II nella I Guerra mondiale sacrificò la sua corona, l'impero e la vita per salvare la Serbia e l'Europa, non è possibile riassumere questo in poche parole. È interessante notare che il primo monumento in suo onore al di fuori della Russia è stato eretto qui a Belgrado." 

Inoltre il Presidente, citando le parole del Patriarca Kirill, secondo le quali ci sono ancora molte persone che vorrebbero sradicare definitivamente la memoria dei Martiri Reali, ha detto :.
"Voglio dire qui e ora che questo in Serbia non accadrà mai"

LINK
Serbia - Il monumento all'imperatore Nicola II

Il principe Harry ad Abu Dhabi per sostenere la Fondazione Sentebale

20 novembre 2014

Dopo essere stato in visita ufficiale in Oman, Sua Altezza Reale il principe Harry si è recato ad Abu Dhabi per partecipare ad un torneo di polo di beneficenza per trovare fondi per la Fondazione Sentebale.

Il principe Harry, accompagnato dal  presidente di Sentebale, Philip Green, ha partecipato alla Sentebale Polo Cup promossa da "Royal Salute", che si è svolta al Polo Club Ghantoot a Abu Dhabi.

Tra parentesi Harry è riuscito a portare la sua squadra alla vittoria, giocando contro il giocatore argentino professionale Nacho Figueras, ed è stato anche nominato il miglior giocatore della partita.

Dopo la partita, gli ospiti hanno partecipato a cena dove hanno ascoltato i discorsi di Harry e del principe Seeiso, che sono i cofondatori della fondazione, che aiuta i bambini vulnerabili in Lesotho colpiti da povertà estrema e dall'epidemia di HIV / AIDS.

"Alcune persone pensano che non sia bello aiutare gli altri", ha detto Harry al pubblico. "Personalmente penso che sia la cosa più bella del mondo". 

Harry ha pensato di creare la Fondazione Sentebale - che significa "Non dimenticarmi" - dopo aver visitato il paese africano nel 2004.

LINK
dailymail.co

venerdì, novembre 21, 2014

Il Re Abdullah di Giordania in Giappone incontra l'imperatore Akihito

19 - 21 novembre 2014

Sua Maestà il Re Abdullah di Giordania è arrivato in Giappone per una visita di lavoro di 4 giorni in Giappone in occasione del 60° anniversario delle relazioni diplomatiche tra il Giappone e la Giordania.

Il re di Giordania Abdullah II ha incontrato il primo ministro giapponese Shinzo Abe nella residenza ufficiale di Abe a Tokyo


Il giorno successivo il re ha incontrato la coppia imperiale giapponese, l'imperatore Akihito e l'imperatrice Michiko.
Nell'incontro il re giordano era accompagnato dal principe Ali e dal principe Ghazi, dove si è tenuto un pranzo in onore di re Abdullah.
Durante la sessione, il Re Abdullah e l'imperatore hanno sottolineato l'acume di aver rafforzato i legami profondi tra i due paesi.

Il re giordano ha avuto un programma fitto di appuntamenti durante il suo viaggio.
Re Abdullah ha incontratogli amministratori delegati e rappresentanti delle istituzioni economiche e finanziarie giapponesi.

Ieri, il re Abdullah ha incontrato il primo ministro giapponese, Shinzo Abe, e durante il loro incontro è stato firmato un accordo in cui il Giappone ha accettato di fornire un contributo di circa 2,4 miliardi alla Giordania per alleviare il paese nel sostenere i numerosi rifugiati che arrivano nel suo paese.

Re Abdullah ha parlato in un'intervista con la rete televisiva giapponese NHK.
"La gente credo che si stupisce come la Giordania sia in grado di sopravvivere con un aumento del 21 per cento della popolazione in 18 mesi,".


LINK
petra.gov.jo

Related Posts with Thumbnails