Articoli in evidenza:

martedì, dicembre 01, 2020

La regina Sonja accende la prima candela in occasione dell'Avvento

30 novembre 2020

Sua Maestà la regina Sonja di Norvegia ha acceso la prima candela per l'inizio dell'Avvento durante una cerimonia che si è svolta al Palazzo Reale di Oslo. 

La regina Sonja ha condiviso nel web una foto in cui ha scritto il seguente messaggio : 

"Mentre quest'anno iniziamo quello che sarà un modo diverso per celebrare l'Avvento, credo sia importante per noi condividere luce e speranza tra loro. Oggi accendiamo la prima candela dell'Avvento qui a Palazzo. Spero che queste settimane speciali che precedono il Natale ci riempiranno tutti di gioia e buon umore ".


La regina Letizia consegna i premi Re Jaume I 2020.

30 novembre 2020

Sua Maestà la regina Letizia di Spagna si è recata a Valencia per partecipare alla 32° edizione "Premi Rey Jaime I" dove ha consegnato ai vincitori i premi.

In questa edizione, i vincitori delle 6 categorie sono : Premio per la ricerca di base a Francisco José García Vidal; Premio per l'economia a Diego Puga Pequeno; Premio per la ricerca medica a Miguel Beato del Rosal; Premio per la protezione ambientale a Fernando Maestre Gil; Premio per le nuove tecnologie a Laura Lechuga Gómez; Premio dell'Imprenditore  a Verónica Pascual Boé.

Di solito il Re Felipe e la Regina Letizia presiedono entrambi a questa cerimonia di premiazione, ma questa volta Don Felipe è tenuto in isolamento a causa del suo contatto con una persona risultata positiva al Covid19.

I Premi Rei Jaume I sono assegnati a persone che si distinguono nel loro campo di lavoro e che hanno sviluppato la maggior parte della loro attività professionale in Spagna. I candidati devono essere nominati da terzi e devono dimostrare le loro qualità. Ci sono 6 premi, ciascuno dotato di 100.000 euro ed una medaglia d'oro. 

In Spagna sono considerati i premi più prestigiosi ed è uno dei più pagati del paese. 

Dopo la cerimonia di premiazione, la Regina Letizia ha ricevuto rappresentanti della Polizia Municipale di Valencia.



La Principessa Aiko festeggia il suo 19° compleanno

1 dicembre 2020

La Principessa Aiko, l'unica figlia dell'imperatore Naruhito e della Imperatrice Masako, festeggia il suo 19° compleanno.

Il titolo imperiale è Principessa Toshi e il suo nome personale è Aiko. Il nome viene scritto con gli ideogrammi Kanji delle parole "amore" e "figlio" e significa "figlia dell'amore".

Dopo essersi iscritta alla Gakushuin University di Tokyo, dall'inizio dell'anno accademico (aprile) la Principessa Aiko prende parte a lezioni online a causa della pandemia.

Dopo l'abdicazione dell'Imperatore Akihito avvenuta il 30 aprile 2019, il principe Naruhito, padre della principessa Aiko, è salito al trono del crisantemo.

La principessa Aiko però non è la principessa ereditaria, in quanto secondo la legge imperiale solo i maschi hanno diritto ad ascendere al trono.

Comunque dopo aver compiuto 20 anni, la principessa Aiko dovrebbe svolgere compiti ufficiali come membro adulto della famiglia imperiale.

In occasione del compleanno, l'agenzia della casa imperiale ha condiviso nuove foto che mostrano la principessa Aiko con il suo cane Yuri alla tenuta di Akasaka a Tokyo. 

VIDEO

lunedì, novembre 30, 2020

La regina Maxima dei Paesi Bassi annuncia i vincitori del premio Re Guglielmo I

25 novembre 2020

Sua Maestà la regina Maxima dei Paesi Bassi ha annunciato i vincitori del premio Re Guglielmo I durante una cerimonia che si è tenuta al Beurs van Berlage di Amsterdam. 

La Fondazione Re Guglielmo I è stata fondata nel 1958 su iniziativa della Banca De Nederlandsche da una serie di organizzazioni associate alla comunità imprenditoriale.

L'obiettivo della Fondazione è dare nuovi impulsi all'economia nazionale e aumentare la reputazione della comunità imprenditoriale olandese. 

Alla cerimonia di premiazione erano presenti i rappresentanti di tutte le aziende nominate cioè CSU Total Care BV, Von Gahlen Nederland BV e Gulpener (Gulpener Bierbrouwerij BV).


La regina Matilde intervistata per il 20° anniversario del Queen Mathilde Fund

novembre 2020

In occasione del 20° anniversario della fondazione del "Fondo Regina Matilde", Sua Maestà la regina Matilde del Belgio è stata intervista online da numerosi giornalisti. 

Il Fondo è stato istituito nel dicembre 2000, un anno dopo il matrimonio della Principessa Matilde e del Principe Filippo che con le donazioni raccolte aiuta opere sociali nel Belgio.

L'obiettivo principale del Fondo Regina Matilde è migliorare le condizioni di vita per i giovani, con un'attenzione particolare ai più vulnerabili. gestito dalla Fondazione Re Baldovino.


Il principe Akishino favorevole al matrimonio della figlia Mako con Kei Komuro.

30 novembre 2020

Sua Altezza Reale il principe Akishino, fratello minore dell'Imperatore Naruhito ed erede al trono, si è detto di essere favorevole al matrimonio della figlia Mako col cittadino borghese Kei Komuro, mettendo fine alle perplessità sollevate dopo il fidanzamento della principessa Mako annunciato più di 3 anni fa, ed il controverso rinvio delle nozze.

Dopo questo matrimonio la principessa Mako perderà la propria appartenenza alla famiglia imperiale.

Nel settembre del 2017 l'Agenzia imperiale aveva annunciato il fidanzamento ufficiale tra i due giovani, ma successivamente i media giapponesi avevano raccontato delle difficoltà finanziarie della famiglia e dei prestiti di dubbia provenienza ottenuti dalla madre di Komuro.

Nel febbraio 2018, la principessa Mako si era trovata costretta a rettificare il programma, citando 'la mancanza di un'adeguata preparazione per un evento di tale portata', scusandosi con l'opinione pubblica. 

A metà novembre, la Principessa Mako aveva ribadito il suo proposito di sposarsi con il giovane senza però specificare le date. 


Il re e la regina di Svezia negativi al coronavirus

28 novembre 2020

Le Loro Maestà il re Carlo XVI Gustavo e la regina Silvia di Svezia sono risultati negativi al coronavirus. 

I Sovrani svedesi sono stati controllati dopo che al loro figlio, il principe Carl Filippo, ed alla principessa Sofia, erano stato diagnosticato il Covid-19.

Pochi giorni prima il re Carlo XVI Gustavo e la regina Silvia di Svezia il principe Carlo Filippo e la principessa Sofia avevano partecipato al funerale del fratello della regina Silvia, Walter Sommerlath, insieme alla principessa ereditaria Victoria e al principe Daniele.

Anche la principessa Vittoria ed il principe Daniele sono stati esaminati con urgenza in seguito alla diagnosi di Carlo Filippo e Sofia, ed anche loro sono risultati negativi.


domenica, novembre 29, 2020

La Premio regina Sofia per la poesia iberoamericana.

25 novembre 2020

Sua Maestà la regina Sofia di Spagna  ha presieduto la cerimonia di presentazione della XXIX edizione del "Premio Regina Sofía per la poesia iberoamericana", assegnato dal Patrimonio Nazionale e dall'Università di Salamanca, che nel 2020 è andato al poeta cileno Raúl Armando Zurita Canessa.

La cerimonia che si è svolta al Palazzo Reale di Madrid, sponsorizzato dal National Heritage e dall'Università di Salamanca. 

All'evento Doña Sofía era accompagnata dal presidente del Senato, Pilar Llop, dal Ministro della Cultura e dello Sport, José Manuel Rodríguez Uribes e da altre alte autorità.

Dopo la cerimonia di premiazione e l'intervento del poeta cileno, la Regina Sofía ha parlato per alcuni minuti con il vincitore ed i suoi parenti.

Il Premio Regina Sofía ha una dotazione economica di 42.100 euro,


La principessa Vittoria e Daniele parla con la polizia di Malmö

26 novembre 2020

Sua Altezza Reale la principessa ereditaria Vittoria di Svezia e il principe Daniele hanno tenuto un incontro online con i rappresentanti dell'autorità di polizia della città di Malmö. 

All'incontro le autorità di polizia hanno spiegato come il loro lavoro che indaga sui crimini sia stato influenzato dalla pandemia. 

Si è anche discusso sull'Operazione Rimfrost che mira a ridurre il numero di omicidi ed esplosioni legati alla violenza di gruppo; arrestare e incarcerare criminali; aumentare il sequestro di armi ed esplosivi;  aumentare la sicurezza pubblica.

La coppia aveva visitato Malmö lo scorso novembre, ed il principe Daniele da solo all'inizio di gennaio.

La regina Matilde legge un libro online per i bambini  

25 novembre 2020

Sua Maestà la regina Matilde dei belgi ha letto un libro online per i bambini della scuola elementare Zonnedorp di Aarschot, un evento che la regina fa ogni anno in occasione della "Settimana leggiamo ad alta voce" .

La scuola applica il programma educativo GO! che è organizzato dalla Comunità fiamminga. 

 A causa delle misure del virus covid19, questa volta la lettura è stata eseguita da remoto ed i bambini di una classe della Zonnedorp Primary School hanno visto la Regina Matilde  su uno schermo. 

Gli organizzatori di "Reading Aloud Week" vogliono incoraggiare i genitori a leggere ad alta voce.


Elena la Regina mai dimenticata 

28 novembre

Elena è nata a Cettigne (Montenegro), l'8 gennaio 1873, ed è morta a Montpellier (Francia), il 28 novembre 1952.

Elena è la 2° Regina d'Italia, consorte di Vittorio Emanuele III e madre di Umberto II.

Il matrimonio tra Elena e Vittorio Emanuele di Savoia fu celebrato il 24 ottobre 1896, la cerimonia civile si tenne al Quirinale, mentre quella religiosa nella Basilica Santa Maria degli Angeli.

La coppia reale ha avuto 5 figli: Iolanda Margherita (1901 - 1986) , Mafalda Maria Elisabetta (1902 - 1944), Umberto (1904 - 1983), Giovanna (1907 - 2000), Maria Francesca (1914 - 2001).

Quando Reggio Calabria e Messina furono colpite da un disastroso terremoto e maremoto (28 dicembre 1908), la regina Elena si dedicò subito ai soccorsi.

Durante la prima guerra mondiale Elena fece l'infermiera a tempo pieno e, con l'aiuto della Regina Madre, trasformò in ospedali il Quirinale e la Villa Margherita.

Elena studiò medicina e ne ebbe la laurea honoris causa, e finanziò numerose opere benefiche. Papa Pio XI il 15 aprile 1937 le conferì la Rosa d'oro della Cristianità, la più importante onorificenza possibile a quei tempi per una donna da parte della Chiesa cattolica.

Dopo l'abdicazione (9 maggio del 1946) di Vittorio Emanuele III a favore del figlio Umberto, Elena con suo marito andò in esilio in Egitto.

Malata di cancro  Elena si trasferì in Francia a Montpellier, dove dopo un difficile intervento chirurgico morì il 28 novembre.

Dopo essere stata sepolta per 65 anni in una tomba del cimitero di Montpellier, il 15 dicembre 2017, la salma di Sua Maestà la Regina Elena è stata rimpatriata in Italia e sepolta nel santuario di Vicoforte (Cuneo), nella cappella di San Bernardo,

Due giorni dopo (17 dicembre)  anche i resti di Sua Maestà Re Vittorio Emanuele III sono stati sepolti nel santuario di Vicoforte accanto alla Regina Elena, dopo essere stati traslati in aereo da Alessandria d'Egitto in Italia.


sabato, novembre 28, 2020

La Duchessa Kate svela i risultati del  progetto  "primi 5 anni dei bambini"

27 novembre 2020

All'inizio di quest'anno la duchessa Kate aveva posto 5 grandi domande sullo sviluppo e crescita dei bambini sotto i 5 anni,  commissionata dalla Fondazione Reale Duca e Duchessa di Cambridge e condotta da Ipsos MORI, e con un video Kate ha condiviso le "5 grandi intuizioni"  in risposta alle 5 grandi domande.

Il sondaggio è stato condotto tra il 22 gennaio e il 21 febbraio chiamato "Le 5 grandi domande si sotto 5 anni" per discutere sulla prima infanzia. 

La duchessa Kate ha tenuto un discorso programmatico in un forum online ospitato dalla Royal Foundation e Ipsos MORI in cui ha ringraziato tutti coloro che hanno partecipato alla discussione.

La ricerca rivela cosa pensa il Regno Unito dei primi anni ed esplora anche come COVID-19 ha influenzato le percezioni e le esperienze dei genitori e degli assistenti dei bambini sotto i cinque anni.

Kate ha affermato che, dopo aver incontrato persone di ogni estrazione sociale, ha capito che le esperienze sono spesso legate ad un'infanzia difficile e che i primi anni sono più cruciali per la salute e la felicità future di qualsiasi altro periodo della nostra vita. 

Le intuizioni sono : le persone credono che il futuro di un bambino non sia predeterminato alla nascita; la realtà della vita rende difficile per i genitori dare la priorità al proprio benessere; sentirsi giudicati dagli altri può peggiorare una brutta situazione; COVID-19 ha drammaticamente aumentato la solitudine dei genitori; di fronte alle avversità, il sostegno delle comunità locali è notevolmente aumentato ma non per tutti.

Da questo studio Kensington Palace ha annunciato che, nei primi mesi del 2021, Kate annuncerà una serie di progetti ambiziosi.


venerdì, novembre 27, 2020

La regina Maxima al webinar della FAO

25 novembre 2020

In qualità di sostenitore speciale del Segretario generale delle Nazioni Unite per lo sviluppo della finanza inclusiva (UNSGSA), la regina Maxima dei Paesi Bassi ha tenuto un discorso al webinar sull'alimentazione e sull'agricoltura dal titolo `` Appello urgente per la trasformazione dei sistemi agroalimentari per ottenere diete sane per tutti '. 

Nel suo discorso, la regina Maxima ha sottolineato l'importanza di un accesso ai  servizi finanziari digitali per lo sviluppo sostenibile delle piccole aziende agricole nei paesi in via di sviluppo.


Il re Harald e la regina Sonja negativi al Covid-19. 

26 novembre 2020

Le Loro Maestà il re Harald V e la regina Sonja di Norvegia sono risultati entrambi negativi al Covid-19 e sono fuori dalla quarantena e quindi tornano al lavoro da venerdì 27 novembre. 

Anche tutti i dipendenti del Palazzo Reale sono risultati negativi e quindi stanno tornando al lavoro dopo un periodo di quarantena.

Giovedì della scorsa settimana il re Harald e la regina Sonja erano stati messi in quarantena dopo che un dipendente della Corte reale era risultato positivo al Covid-19.

Di conseguenza Sua Altezza Reale il Principe ereditario Haakon aveva assunto il ruolo di suo padre ed aveva partecipato ad un'udienza con il Presidente dell'Estonia che era in visita ufficiale in Norvegia.

Il re Harald e la regina Sonja erano già stati messi in quarantena dopo la loro visita di stato in Giordania all'inizio di quest'anno. 


La principessa Mary ad un vertice sul benessere dei giovani

24 novembre 2020

Sua Altezza Reale la principessa ereditaria Mary di Danimarca ha preso parte a un vertice online sul benessere dei giovani durante la pandemia del covid19 e lo ha fatto con un video registrato.

Il Ministero dell'Istruzione e della Ricerca e il Ministero della Cultura hanno ospitato un gran numero di industrie, parti interessate ed esperti al vertice per sviluppare nuove idee per le azioni da intraprendere per i giovani.

Con questo vertici si mira a trovare nuove attività e iniziative per migliorare il benessere dei giovani durante la pandemia che non possono svolgere attività di svago, di studio e sociali.


Il re Abdullah di Giordania inaugura un ospedale da campo nel governatorato di Zarqa.

24 novembre 2020

Sua Maestà il Re Abdullah II di Giordania, comandante supremo dell'esercito, ha inaugurato un ospedale da campo nei locali dell'ospedale principe Hashim bin Al Hussein situato nel governatorato di Zarqa.

L'ospedale da campo è stato istituito per ricevere i pazienti COVID-19 a sostegno degli sforzi del governo per contrastare la pandemia, ed ha una capacità di 300 posti letto, di cui 48 letti in terapia intensiva e 12 letti di unità di cura intermedia pronti per essere convertiti in letti di terapia intensiva.


La regina Matilde ad un seminario online organizzato dalla FAO

25 novembre 2020

Sua Maestà la regina Matilde dei belgi ha preso parte ad un webinar dedicato alla nutrizione e alla sicurezza alimentare, organizzato dal direttore generale della FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura), Che Dongyu. 

Questo seminario si svolge dopo la pubblicazione del rapporto FAO 2020 sulla nutrizione, che pone l'accento sulla necessità di trasformare in profondità i sistemi alimentari per renderli più sostenibili.

Nel suo discorso la regina Matilde ha insistito sull'importante ruolo delle donne nella produzione e promozione di cibo sano e sufficiente, in particolare nei paesi in via di sviluppo, e sul sostegno che dovrebbero ricevere in questo senso le loro famiglie e comunità.

Le conseguenze sociali della pandemia COVID colpisce duramente i più vulnerabili, sia nei paesi sviluppati che nei paesi in via di sviluppo; peggiorano l'insicurezza alimentare e riducono l'accesso a cibo di qualità.

La regina Matilde è un difensore degli SDG dal 2016.


giovedì, novembre 26, 2020

Il principe Carlo Filippo e la principessa Sofia positivi al covid19

25 novembre 2020

Dopo essere stati effettuati test sul coronavirus  il principe Carlo Filippo e la principessa Sofia sono risultati positivi e quindi sono stati messi in quarantena a casa loro.

Secondo il comunicato del Palazzo, il Principe Carlo Filippo e la Principessa Sofia attualmente mostrano vari sintomi influenzali, ma stanno entrambi bene. 

Anche i loro due figli sono stati messi in quarantena con il principe e la principessa.

Il medico della famiglia reale svedese ha avviato una ricerca dell'infezione e di conseguenza, il re Carlo Gustavo, la regina Silvia, la principessa Vittoria e il principe Daniele saranno testati per il coronavirus. 

Alla stampa svedese si discute se la famiglia reale potrebbe essere stata infettata dal covid19 al funerale di Walther Sommerlath, che era il fratello della regina Silvia.

 

La rivista HELLO ! numero 1663 di novembre 2020

COPERTINA 

THE CROWN CONTROVERSY

REAL LIFE 
ON SCREEN

DIANA DRAMA

THE ROYAL FAMILY HURT 
OVER THE RV SENSATION : 
EVERYONE IS TALKING ABOUT

THE QUEEN AND
PRINCE PHILIP






La regina Maxima presenta il Premio per la Cultura del Principe Bernardo

23 novembre 2020

Sua Maestà la regina Maxima dei Paesi Bassi ha presentato il Premio per la cultura del principe Bernardo 2020. 

Questo premio viene assegnato ad una persona o istituzione con una vasta esperienza nel campo della cultura, natura o scienza nei Paesi Bassi.

Alla presentazione del Premio Prins Bernhard Cultuurfonds, tenuta all'ISH Dance Collective ad Amsterdam, sono state osservate le linee guida applicabili per la lotta contro il covid19.

ISH Dance Collective crea spettacoli multidisciplinari e programmi educativi da oltre vent'anni e dal Cultuurfonds ha ricevuto il premio per la loro innovazione nelle arti dello spettacolo combinando forme d'arte uniche. 

Un importo di 150.000 euro è associato al Cultuurfonds Prize.

Il Prins Bernhard Cultuurfonds è stato fondato dal principe Bernhard a Londra nel 1940 durante la seconda guerra mondiale al fine di acquistare materiale bellico per i governi britannico e olandese. Dopo la guerra ha l' obiettivo di ricostruire la vita culturale nei Paesi Bassi.

Il principe Bernhard era il marito della regina Giuliana dei Paesi Bassi.


mercoledì, novembre 25, 2020

La regina Maxima apre il rinnovato Museo Het Dolhuys 

24 novembre 2020

Sua Maestà la regina Maxima dei Paesi Bassi ha aperto il rinnovato Museo Het Dolhuys ("la Casa pazza") che si trova nell'ex casa della peste, Dol e Leproos ad Haarlem. 

Il museo è un museo nazionale di psichiatria nei Paesi Bassi. Il museo mostra storie personali all'incrocio tra salute mentale, arte e scienza. 

I visitatori possono esplorare la versatilità della mente in modo interattivo. Vengono mostrate le idee di scienziati classici, filosofi e artisti come Freud e Buddha, nonché di pensatori contemporanei come il medico-ricercatore Machteld Huber. 

Inoltre, si possono vedere le opere d'arte del rapper e attore Willem de Bruin, che aveva una depressione mentale, così come Yayoi Kusama e Tracey Emin.

Il Duca di Porto festeggia il suo 21° compleanno

25 novembre 2020

L'Infante Dom Dinis di Santa Maria, 4º Duca di Porto, è nato il 25 novembre 1999 a Lisbona, Portogallo

E' l'Infante del Portogallo, 3° figlio di D. Duarte Pio, duca di Braganza , attuale pretendente al trono del Portogallo, e di Isabella Inês de Castro Curvello de Herédia.

Il duca di Porto è il 2° nella linea di successione al trono portoghese,  dopo suo fratello maggiore, Alfonso, principe di Beira .

Duca Dinis è stato battezzato il 19 febbraio 2000, nella Cattedrale di Porto, ed ha ricevuto la sua prima Comunione il 1 dicembre 2007.




La regina Letizia al Tourism Innovation Summit 2020

24 novembre 2020

Sua Maestà la regina Letizia di Spagna ha partecipato alla cerimonia di apertura del Summit sull'innovazione del turismo (TIS 2020) che si terrà dal 25 al 27 novembre 2020 a Siviglia. 

Il vertice mira a diventare il più grande forum internazionale per l'innovazione per il settore turistico, con la partecipazione di oltre 5.000 dirigenti e professionisti del settore al in tutto il mondo, insieme ad aziende leader nell'ecosistema tecnologico e startup rivolte all'industria del turismo.

Nel suo discorso la Regina Letizia ha trasmesso ai presenti e a coloro che seguono il congresso online, un saluto del Re Felipe "che avrebbe tanto voluto essere qui con noi a Siviglia e che è ben consapevole dell'impatto che questa pandemia su questo settore ".

Il Re Felipe avrebbe dovuto essere presente all'apertura del vertice, ma attualmente è tenuto in isolamento al Palazzo della Zarzuela a causa del suo contatto con una persona positiva del Covid19, e per questo la regina Letizia ha presieduto la cerimonia di apertura.

La Regina Letizia ha affermato che il vertice fornirà ulteriori elementi di analisi per continuare ad espandere e rafforzare la catena del valore del turismo e la sua innegabile capacità di generare occupazione e rivalutare gli ecosistemi socioeconomici locali promuovendo l'innovazione e la digitalizzazione e senza dimenticare la sostenibilità.
Continuando la sovrana Letizia ha detto che la Spagna è leader nel settore del turismo nel mondo visto il numero di visitatori, ma anche dalla dedizione e dall'eccellenza dei nostri professionisti del settore e dall'immenso patrimonio naturale, culturale, gastronomico e sociale che il nostro Paese custodisce.

Il Tourism Innovation Summit 2020 offre ai leader dell'industria del turismo uno spazio per lo scambio di strategie, soluzioni tecnologiche e incontri di lavoro per definire le azioni del settore turistico per il prossimo decennio. 


La rivista Point De Vue numero 3771 di dicembre 2020

COPERTINA


INTERVIEW CHOC 
DIANA 
MANIPULEE ?
William réclame 
la verité

A MONACO 
JACQUES ET GABRIELLA

PREMIERS PAS OFFICIELS













Il Re Guglielmo Alessandro visita lo zoo di Rotterdam

23 novembre 2020

Sua Maestà il Re Guglielmo Alessandro dei Paesi Bassi ha visitato lo zoo di Rotterdam, per conoscere le conseguenze della pandemia di covid19 sui programmi di ricerca ed allevamento degli animali. 

Gli zoo hanno registrato un calo delle entrate a causa delle chiusure e di conseguenza, vari programmi sono stati ridimensionati o sospesi dallo scoppio del virus covid19.

Il Re Guglielmo Alessandro ha visto dei piccoli panda rossi ed elefanti asiatici, ed ha parlato con i custodi sulla conservazione delle specie in via di estinzione, del sostegno a progetti di conservazione della natura nei paesi di origine e della cooperazione tra zoo e organizzazioni per la conservazione della natura. 

Zoo, organizzazioni per la conservazione e ricercatori di tutto il mondo collaborano a programmi di ricerca e allevamento internazionali per mantenere in salute le popolazioni degli animali, e lo fanno anche attraverso l'European Endagered Species Program (EEP) della European Association of Zoos and Aquaria (EAZA). 


martedì, novembre 24, 2020

Il Duca William e la Duchessa Kate incontrano i beneficiari di FutureMenUK 

21 novembre 2020

Le Loro Altezze Reale il Duca William e la Duchessa Kate di Cambridge hanno incontrato i beneficiari di FutureMenUK, una organizzazione che aiuta i padri a sviluppare la loro fiducia nell'essere genitori in ogni fase dello sviluppo del loro bambino.

Fondata nel 1988 come Working With Men, Future Men è un'organizzazione benefica pluripremiata che supporta ragazzi e uomini lungo il percorso per diventare futuri uomini dinamici, affrontando gli stereotipi sulla mascolinità e impegnandosi in una più ampia conversazione su cosa significhi essere un uomo.

Attraverso dei servizi guidati dalla pratica, incoraggia ragazzi e uomini a esplorare e costruire le caratteristiche che contribuiscano alla mascolinità positiva : Resilienza, Inclusività, Riflessività, Empatia, Intraprendenza, Curiosità, Non violenza.

 

Re Felipe in quarantena in quanto era stato in contatto con una persona positiva al Covid-19

23 novembre 2020

Il Palazzo della Zarzuela ha comunicato che il re FelipeVI di Spagna è in quarantena in quanto era stato in stretto contatto con una persona risultata positiva al Covid-19.

La Casa del Re non ha specificato l'identità della persona né le circostanze in cui ha tenuto l'incontro con il Re Felipe.

Seguendo le norme sanitarie Don Felipe sarà in quarantena obbligatoria di 10 giorni, sospendendo tutte le sue attività ufficiali previste in questo periodo.

Inoltre ha indicato che la Regina Letizia , la Principessa delle Asturie e l'Infanta Sofía potranno continuare le loro attività normalmente.

Prima di sapere di aver contattato una persona positiva di Covid, Re Felipe nella mattinata di ieri aveva presieduto la riunione del Consiglio Scientifico dell'Istituto Reale Elcano, che si è tenuta nel Palazzo El Pardo, accompagnato dal Ministro della Scienza e dell'Innovazione, Pedro Duque. 

Nel pomeriggio Re Felipe aveva ricevuto in udienza a La Zarzuela il generale André Lanata , comandante del Comando alleato per la trasformazione (SACT).

Il re Felipe è il terzo membro della famiglia reale a essere messo in quarantena da quando è scoppiata la pandemia di Covid19.

La regina Letizia è stata confinata lo scorso aprile dopo aver assistito ad un evento ufficiale insieme al ministro per le pari opportunità, Irene Montero , risultata positiva al virus. Nonostante Doña Letizia era risultata al test negativa, si era sottoposta ai quattordici giorni di quarantena che le erano stati allora consigliati.

Anche la Principessa delle Asturie Leonora era stata in quarantena per quattordici giorni lo scorso settembre, quando una delle sue compagne di classe della scuola di Santa María de los Rosales era risultata positiva al Covid.



Il re Filippo e la regina Matilde ad una videoconferenze sulla psicologia dei giovani

19 novembre 2020

Le Loro Maestà il Re Filippo e la regina Matilde dei Belgi hanno partecipato ad una videoconferenze sull'impatto della seconda ondata di pandemia sulla psicologia dei bambini e giovani. 

Alla videoconferenze erano presente alcuni esperti sul tema  : Yvonne Anderson e Hannah Sharp sono specialisti britannici nel rafforzare la partecipazione dei giovani alle decisioni che li riguardano; la professoressa Ariane Bazan, insegna all'ULB e all'Università di Nancy;  Olivier Luminet è professore di psicologia all'UCLouvain e all'ULB.  


L'Imperatore e l'Imperatrice in videoconferenza con gli ospedali della Croce Rossa

18 novembre 2020

L'imperatore Naruhito e l'imperatrice Masako del giapponese hanno avuto incontri online con 22 membri del personale medico degli ospedali della Croce Rossa giapponese a Tokyo, Hokkaido, Fukushima e Okinawa. 

I direttori di ogni ospedale hanno fornito informazioni sugli sforzi compiuti, come le procedure di accettazione e cura che sono state eseguite durante la pandemia, e sulle attività presso le strutture utilizzate da persone con disabilità mentale e fisica. 

Durante le videoconferenze, l'imperatore Naruhito e l'imperatrice Masako hanno espresso la loro gratitudine ed hanno ascoltato attentamente gli sforzi per combattere la pandemia.


lunedì, novembre 23, 2020

La principessa Michael di Kent in quarantena e positiva al coronavirus

22 novembre 2020

La Principessa Maria Cristina di Kent è positiva al Coronavirus e per il momento resta isolata nei suoi appartamenti del Palazzo di Kensington con suo marito, il Principe di Kent, che invece è risultato negativo al test.

La Principessa è sposata col cugino paterno della regina Elisabetta, il principe Michele di Kent.

Il suo portavoce ha detto al Sun di Domenica che la Principessa Michael di Kent non sta bene da quasi un mese e che soffre di estrema stanchezza con febbre terribile. 

La principessa Michael è il terzo membro della famiglia reale ad essere risultata positiva al coronavirus.

A marzo, il principe di Galles era risultato positivo ed aveva trascorso un periodo di isolamento nella tenuta di Balmoral insieme alla duchessa di Cornovaglia.

Recentemente si è saputo che anche al Duca di Cambridge è stato diagnosticato il Covid19, più o meno nello stesso periodo, ma non è stato reso pubblico in quel momento, per non allarmare le persone.


Morto il cane Lupo di Kate e William

novembre 2020

Il cane chiamato lupo, che viveva con la Famiglia Cambridge da 9 anni, è morto.

Il cane era stato allevato dai genitori della duchessa Kate e si dice che fosse “il cuore” della famiglia di Cambridge.

Quando la duchessa Kate era incinta del principe Giorgio, lei e il duca William giocavano a un gioco in cui mettevano sul pavimento le scelte del nome del loro primogenito, e si dice che Lupo abbia annusato la carta "George".

Kate e William hanno annunciato la morte di Lupo su Instagram, con un messaggio in cui è scritto : “Purtroppo, lo scorso fine settimana il nostro caro cane, Lupo, è morto. È stato al centro della nostra famiglia negli ultimi 9anni e ci mancherà tantissimo

 W & C


Il Principe Federico celebra il fisiologo danese August Krogh che vinse il Premio Nobel nel 1920.

novembre 2020

Sua Altezza Reale il Principe ereditario Federico di Danimarca ha celebrato il 100° anniversario del fisiologo danese August Krogh che vinse il Premio Nobel nel 1920.

A questa cerimonia che si è tenuto presso la Royal Danish Academy of Sciences , c'è stato un simposio con il titolo ′′ August Krogh-simposio - sport, muscoli e salute ".

Il Principe Federico ha partecipato al simposio, con la presentazione di alcuni documenti scientifici sulle ultime ricerche in campo.

August Krogh aveva ricevuto il Premio Nobel nel 1920 per la sua ricerca pionieristica sulla fisiologia dei capillari. Inoltre, August Krogh è stato anche un pioniere scientifico nella fisiologia sportiva.


Il duca di Cambridge ad una video conferenza sul bullismo

20 novembre 2020

Sua Altezza Reale il Duca di Cambridge a sorpresa ha partecipato ad una videochiamata del gruppo degli ambasciatori anti-bullismo mentre discutevano sulle loro esperienze, per sapere sul lavoro che svolgono e su come sono stati coinvolti come Anti-Bullismo. 

Il Duca William ha ascoltato gli adolescenti Rose Agnew, Jude Bedford, Paige Keen e Isabel Broderick, ed anche Tessy Ojo, amministratore delegato del Premio Diana.

Secondo il sito web "Diana Award", anche durante la pandemia e la chiusura, il 46% dei giovani ha riferito di essere stato vittima di bullismo.

Il principe William ha elogiato gli adolescenti : “È semplicemente orribile ed è molto commovente sentire voi ragazzi parlare di come volete aiutare gli altri e assicurarvi che non accada a nessun altro. Questa è la cosa più importante, che vi rendete conto che questo non vi batterà e volete assicurarvi che gli altri non passeranno attraverso lo stesso tormento che avete passato voi ragazzi. Mi dispiace così tanto che voi abbiate vissuto queste circostanze ed è straziante sentire quanto impatto ha avuto sulla vostra scuola e vita".

Il Premio Diana è stato fondato in memoria di Diana, Principessa del Galles, l'unico ente di beneficenza istituito a suo nome, la cui missione è promuovere, sviluppare e ispirare un cambiamento positivo nella vita dei giovani, fornendo supporto attraverso programmi di mentoraggio e anti-bullismo e premiando i giovani per il lavoro influente che svolgono ogni anno.

Related Posts with Thumbnails