Il re Abdullah apre la 19° sessione parlamentare

10 dicembre 2020

Sua Maestà il re Abdullah II di Giordania ha aperto la 19° sessione speciale del Parlamento.

Nel suo discorso il re Abdullah ha detto ai giordani di essere risoluti e mostrare il patriottismo che è essenziale perché la Giordania rimanga forte ed orgogliosa.

Ricordando che la Giordania si sta preparando a festeggiare il centenario dello stato, il Re ha detto che chi conosce la storia di questa nazione, rimane sbalordito di quello che ha fatto la Giordania in questi cento anni e com'è la determinazione del popolo.

Il re Abdullah ha poi detto che nonostante il covid19, in Giordania si sono tenute le elezioni parlamentari, aggiungendo che nell'affrontare la pandemia la priorità è la salute, il benessere e salvaguardare l'economia.

Inoltre il Re giordano ha notato che i 3 rami del potere devono lavorare insieme per far avanzare il progresso della Giordania, al servizio dei giordani, e che devono farlo lontano da interessi egocentrici e ristretti: "La fiducia del pubblico nelle istituzioni statali è fondamentale e questo richiede ulteriori azioni per migliorare i servizi, in particolare nei settori della salute, dell'istruzione e dei trasporti".

Il Re Abdullah ha ribadito la posizione della Giordania sulla causa palestinese, osservando che negare al popolo palestinese i suoi giusti e legittimi diritti è la ragione stessa per cui il Medio oriente soffre di conflitti e instabilità.

Inoltre, il Sovrano ha ribadito l'impegno per la Custodia hashemita dei luoghi santi islamici e cristiani a Gerusalemme, dicendo: "La custodia hashemita dei luoghi santi cristiani e islamici di Gerusalemme è un dovere, un impegno, una ferma convinzione e una responsabilità che abbiamo orgogliosamente assunto per più di cento anni."