88 anni fa muore l'ultimo Re del Portogallo Manuele II

2 luglio 1932 - 2020

Manuele di Braganza nasce a Lisbona, il 15 novembre 1889 e muore a Twickenham, il 2 luglio 1932, 34° ed ultimo re del Portogallo e dell'Algarve. 

Manuele è figlio secondogenito del re Carlo I e della regina Amelia d'Orléans. 
I suoi nonni paterni erano il re Luigi del Portogallo e la principessa Maria Pia di Savoia, figlia a sua volta di Vittorio Emanuele II di Savoia, quelli materni erano Luigi Filippo Alberto d'Orléans, conte di Parigi, e Maria Isabella d'Orléans, infanta di Spagna.

Manuele diventa re il 1º febbraio 1908, quando suo padre, il Re Carlo I, ed il fratello maggiore Luigi Filippo di Braganza, primo erede al trono, sono uccisi dai repubblicani in un attentato.
Il suo regno dura solo due anni, il 4 ottobre 1910 è deposto e in Portogallo è proclamata la Repubblica.

Il 4 settembre 1913 sposa, nella città di Sigmaringa, la principessa Augusta Vittoria di Hohenzollern-Sigmaringen, figlia primogenita del principe Guglielmo di Hohenzollern-Sigmaringen e della principessa Maria Teresa di Borbone-Due Sicilie, contessa di Trani.

Uomo tranquillo, studioso e amante della musica, deve interrompere gli studi, a soli 18 anni, per prende il trono a causa della tragedia che costa la vita a suo padre e suo fratello.

Dopo la proclamazione della repubblica, vive in esilio in Inghilterra, dove muore nel 1932. 
Il governo portoghese autorizza la sua sepoltura a Lisbona, dopo i funerali di Stato, ed il suo corpo giunse a Lisbona il 2 agosto 1932, a bordo dell'incrociatore britannico HMS Concord. 
Il corpo è ricevuto alla Praça do Comércio, dove una gran folla di persone scorta la bara sino a São Vicente de Fora, ed è sepolto nel Pantheon della Casa di Braganza presso il Monastero di São Vicente de Fora.