Re Gyanendra del Nepal festeggia il suo 73° compleanno

7 luglio 2020

Re Gyanendra Bir Bikram è nato a Kathmandu, il 7 luglio 1947 ed è l'ultimo Re del Nepal.

Re Gyanendra continua ad aiutare il Nepal ed aveva donato 10 milioni di rupie (250 000 euro) al governo per aiutare il suo paese colpito dal virus covid-19.

Con la popolarità del re del Nepal, molti nepalesi si chiedono se non sia meglio la Monarchia della repubblica, visto anche che dalla proclamazione della Repubblica la situazione economica, sociale e politica è peggiorata.

Inoltre molti nepalesi continuano a sostenere la Monarchia visto la diffusa corruzione nella classe politica, governi instabili e stili di vita frivoli dell'impopolare presidente Bhandari, sposata con un famoso leader comunista nepalese (poi morto) e imparentata col leader del Congresso nepalese Gyanendra Bahadur Karki.

La monarchia nepalese è stata rovesciata con la violenza dai rivoluzionari maoisti, che unilateralmente avevano imposto la repubblica senza referendum e senza una nuova costituzione.

Nel 28 dicembre 2007 il parlamento nepalese aveva approvato un emendamento costituzionale che aveva sancito la transizione dalla monarchia alla repubblica.

Re Gyanendra esprime la sua insoddisfazione per la decisione presa dal parlamento provvisorio di abolire la monarchia dopo le elezioni dell'Assemblea costituente del 10 aprile 2008. 

In seguito, nel 28 maggio 2008, mediante la votazione dell'Assemblea Costituente il Nepal è diventato una repubblica.