L'imperatrice Masako conclude la bachicoltura del 2020

10 luglio 2020

L'imperatrice Masako del Giappone ha preso parte alla tradizione chiusura della bachicoltura (o sericoltura), l'allevamento del baco da seta per la produzione di bozzoli da cui si ricava il filo di seta, una tradizione tramandata dalla fine del XIX secolo in Giappone.

Alla cerimonia l'imperatrice Masako si è recata al Cocoonery imperiale Momijiyama, situato nel parco del palazzo imperiale di Tokyo, dove ha alimentato i bachi da seta con delle foglie di gelso ed ha raccolto 30 kg di bozzoli.

La stagione di produzione della seta era iniziata a maggio, segnata dalla cerimonia "Goyosan Hajime no Gi" durante la quale l'imperatrice Masako aveva dato ai bachi da seta foglie di gelso, che poi le prossime settimane ha controllato diverse volte, accompagnata una sola volta da suo marito l'imperatore Naruhito.

L'imperatrice Emerita Michiko, madre dell'imperatore Naruhito, aveva allevato tre razze di bachi da seta nel 2017 ed aveva raccolto 160 chilogrammi di bozzoli, ma quest'anno per colpa del covid19 la produzione di seta è ridotta.