Il Re Felipe partecipa all'insediamento del nuovo presidente della Bolivia

8 novembre 2020

Sua Maestà il Re Felipe Vi di Spagna è andato nella capitale La Paz, Bolivia per partecipare agli Atti di Trasmissione del Comando Presidenziale e Assunzione del nuovo Presidente, Luis Arce Catacora.

Il Re Felipe rappresenta la Spagna nelle cerimonia di insediamento dei presidenti iberoamericani, compito che Don Felipe si assume dal 1996 come Principe delle Asturie.

Nel pomeriggio di sabato Don Felipe, con indosso il Bottone dell'Ordine delle Ande, il più alto riconoscimento della Bolivia, è arrivato all'aeroporto internazionale di El Alto dove è stato ricevuto dall'Incaricato d'affari dell'Ambasciata di Spagna in Bolivia, e da altri alti funzionari. 

Dopo aver ricevuto gli onori militari, esaminato l'Unità Militare Boliviana dei Colorados, ed aver ascoltato gli Inni Nazionali di Spagna e Bolivia ci sono stati gli intervenuti del ​​presidente del Consiglio comunale di El Alto e dall'assessore di La Paz, che hanno consegnato al Re Felipe i documenti che lo accreditano come "Ospite illustre" delle due città.

Successivamente, Re Felipe ha tenuto un incontro con il Presidente eletto della Bolivia, Luis Arce Catacora, accompagnato dalle delegazioni di entrambi i paesi e quindi il Re Felipe ha avuto l'opportunità di tenere un incontro bilaterale col Presidente dell'Argentina, Alberto Fernández, accompagnati dalle delegazioni di Spagna e Argentina.  

Dopo quest'incontro, Don Felipe ha incontrato i rappresentanti della comunità spagnola in Bolivia.

Domenica 8, il Re Felipe ha tenuto un incontro col Presidente della Colombia, Iván Duque, e poi ha partecipato alla Cerimonia di Trasmissione del Comando Presidenziale, nell'Assemblea Legislativa Plurinazionale. 

Al termine degli atti Re Felipe e gli altri Capi di Stato ed ospiti hanno lasciato l'emiciclo per recarsi alla Casa Grande del Pueblo dove hanno salutato il Presidente e Vice Presidente della Bolivia. Dopo la fotografia ufficiale, c'è stato un pranzo offerto dal nuovo Presidente dello Stato Plurinazionale della Bolivia.

Successivamente, Don Felipe ha raggiunto l'aeroporto di El Alto per ritornare in Spagna.