Il re Felipe celebra il 75° anniversario delle Nazioni Unite.

10 novembre 2020

Sua Maestà il Re Felipe VI di Spagna ha presieduto l'atto commemorativo del 75° anniversario delle Nazioni Unite che si è tenuto al Palazzo Reale di El Pardo a Madrid.

La cerimonia è iniziata con l'interpretazione dell'Inno Nazionale e successivamente, il Re Felipe ha assistito alla proiezione di un video che commemora il 75° anniversario dell'entrata in vigore delle Nazioni Unite e gli interventi in formato telematico, del Primo Ministro Pedro Sánchez, del Primo Ministro del Regno dalla Svezia, Stefan Löfven e del Presidente della Repubblica del Costa Rica, Carlos Alvarado, oltre a video con la partecipazione di capi di Stato e di governo e rappresentanti.

Una performance musicale ha preceduto l'intervento del Segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, al quale ha proseguito il discorso del Re Felipe che ha espresso la sua gratitudine all'Organizzazione, a coloro che l'hanno fondata ed a coloro che continuano a lavorarci per concretizzare realmente gli scopi.

Don Felipe ha affermato che non siamo sempre consapevoli dei risultati raggiunti dalle Nazioni Unite in questi 75 anni, senza i quali il mondo non sarebbe quello che è oggi, ed ha sottolineato che questi successi sono pilastri fondamentali del modo in cui comprendiamo la realtà,che spesso diamo per scontato senza renderci conto che sono stati possibili grazie, soprattutto, alle Nazioni Unite.

Il Re Felipe ha anche sottolineato che c'è ancora tanta strada da fare e che oggi le Nazioni Unite continuano ad essere indispensabili, ed ha incoraggiato tutti i presenti a continuare a lavorare in modo coordinato con le Nazioni.