Il re di Giordania avverte Israele: stop alle annessioni o sarà guerra

15 Maggio 2020

Sua Maestà il re Abdullah II di Giordania ha minacciato Israele di guerra se non ferma l’annessione di Samaria e Giudea (nella Cisgiordania) abitata da palestinesi principalmente islamici.

In un’intervista pubblicata dal quotidiano tedesco Der Spiegel, il Re Abdullah ha insistito che la soluzione a due stati è l’unica via da seguire nel conflitto israelo-palestinese, ed ha avvertito che se Israele avanzasse ad unire parti della Cisgiordania, ciò porterebbe ad una guerra di massa con la Giordania

Una rottura delle relazioni tra Tel Aviv e Amman è da escludere ma la Giordania è allarmata dalle mosse unilaterali di Netanyahu e di Donald Trump.
Se crollasse l’Autorità nazionale palestinese (Anp) a causa del piano di annessione, il Re giordano ha detto che si arriverebbe al caos ed alla radicalizzazione nella regione e che porterebbe ad un enorme conflitto con il Regno di Giordania.

Inoltre il sovrano ha affermato che molti paesi in Europa e la comunità internazionale sono d'accordo che la legge della forza non deve applicarsi in Medio Oriente.