I messaggio della Regina Margherita di Danimarca sul covid-19

17 marzo 2020

Sua Maestà la regina Margherita II di Danimarca aveva annullato le celebrazioni per il suo 80° compleanno in seguito al corona virus, ed adesso ha inviato un video messaggio a tutti i danesi sulla situazione della pandemia di covid-19, invitandoli a seguire le indicazioni del governo per bloccare la diffusione.


Ecco il messaggio della Sovrana danese :

La Danimarca si trova in una situazione grave. Condividiamo quel destino con tutta l'Europa, e con il resto del mondo. 

Molte persone sono state colpite dal coronavirus e sappiamo che molte altre saranno malate nel prossimo futuro. Posso capire che molti sono turbati e preoccupati, perché la nostra realtà e le nostre vite quotidiane sono state capovolte. Ci siamo abituati all'apertura del mondo, ora i confini sono chiusi. 

La primavera sta arrivando, la Danimarca è piena di vita. Ora la vita quotidiana è messa in attesa. Sembra spaventoso e irreale, ma è la nostra nuova realtà e dobbiamo renderci conto e imparare che richiede qualcosa da tutti noi. 

Durante la scorsa settimana, le autorità hanno dovuto prendere una serie di decisioni necessarie che tutti noi possiamo sentire nella nostra vita quotidiana. Riguarda tutti noi. 
Qualche tempo fa, il Primo Ministro ha dovuto prendere decisioni ancora più forti. Dobbiamo fare qualcosa per ognuno di noi. Ciò che facciamo e come agiamo in questi giorni può essere cruciale per lo sviluppo della situazione nelle prossime settimane. Ecco perché sono seduto qui stasera. 

Ho un appello a tutti: Il coronavirus è un ospite pericoloso. Si diffonde come anelli nell'acqua e diventa forte. Una persona può infettare molti, anche senza sentirsi male, e l'infezione continua ancora di più, una catena lunga e spaventosa. In quella catena, gli umani moriranno. 
Un bambino può perdere sua nonna, una figlia suo padre, una moglie suo marito. Gli amici improvvisamente non ci saranno più. È la catena che dobbiamo spezzare e che possiamo spezzare. Può succedere solo quando tutti pensiamo e facciamo la stessa cosa allo stesso tempo - e nel momento giusto. 

Il consiglio delle autorità è in realtà abbastanza semplice: lavarsi le mani. Mantieni la distanza. Evitare il contatto fisico. Restare a casa. Queste sono le regole di base e molte persone le seguono felicemente; ma sfortunatamente, non tutti prendono abbastanza sul serio la situazione. Ma è serio e si applica a tutti noi. 

Certo, è deludente e sfortunato non poter incontrare i tuoi amici, specialmente quando sei giovane. Ma hai sia il tempo per te, che altri modi per incontrarli in questa era digitale. Certo, la mia chiamata non si applica solo ai giovani. Puoi ancora vedere gruppi di tutte le età stare troppo vicini. 

Alcuni tengono ancora feste e compleanni. Non penso che tu possa avere familiarità. È insensato. E prima di tutto, è spietato. Abbiamo già avuto diverse morti per il coronavirus. Stasera invio le mie più sentite condoglianze ai sopravvissuti.

Il mio pensiero va a tutti coloro che si sono ammalati e ai loro parenti qui in Danimarca, in Groenlandia e nelle Isole Faroe. Penso anche a tutti i danesi all'estero che in questo momento si sentono lontani da casa. 

I miei più sentiti ringraziamenti vanno a tutti coloro che mantengono attive le funzionalità necessarie della nostra community. Per il personale sanitario, preparazione alle emergenze, difesa e polizia. Per i dipendenti del negozio, i conducenti e chiunque si adatti al proprio lavoro in condizioni difficili. 

Ringrazio anche di cuore le autorità per essersi assunte la pesante responsabilità che è loro. 
Nel momento delle preghiere rimaniamo uniti, questo profondo detto vale naturalmente anche per noi qui in Danimarca. 

Questa volta, dobbiamo mostrare unità stando lontano. È naturale che ci preoccupiamo, ma insieme possiamo creare una nuova speranza in un momento difficile. 
I miei pensieri vanno a ciascuno in questo paese col desiderio di speranza, fiducia e buon coraggio.