Il Messaggio del Re Filippo dei Belgi sul coronavirus

16 marzo 2020

Sua Maestà il Re Filippo dei Belgi ha inviato un messaggio ai sudditi per il coronavirus,  chiedendo a loro di prendersi la responsabilità di contribuire ad arginare la diffusione del coronavirus, che causa una crisi sanitaria ed economica in tutto il Paese.


Ecco il messaggio del Sovrano del Belgio :


Cari compatrioti,

Il nostro paese sta affrontando una crisi sanitaria globale senza precedenti. Il Belgio è attualmente in una fase cruciale per arginare l'ulteriore diffusione del coronavirus.

I governi si sono presi la loro responsabilità ed hanno adottato misure drastiche che hanno un impatto notevole sulla nostra vita quotidiana. Ciò richiede una grande adattabilità da parte di tutti noi. Dobbiamo farlo per noi stessi, ma anche per gli altri e soprattutto per i più deboli tra noi.

Matilde ed io pensiamo a ciascuno di voi, in particolare a coloro che sono colpiti dalla malattia. Facciamo amicizia con gli anziani che sono isolati nella propria casa o in un istituto di cura. Anche per i genitori non è facile riorganizzare la loro famiglia. E ai giovani viene anche chiesto di avere un senso di responsabilità. Il nostro atteggiamento in questo è essenziale e può salvare vite.

A nome di tutto il Paese, vorrei ringraziare tutti coloro che lavorano di giorno e di notte, negli ospedali e nelle cure primarie. Ci rendiamo conto che medici, infermieri e degli eccezionali sforzi di coloro che si prende cura degli altri.

Questa crisi colpisce direttamente le nostre imprese, i dipendenti ed i lavoratori autonomi. La maggior parte dei settori economici è gravemente colpita. Sono necessarie decisioni coraggiose per assorbire lo shock.

Onorevoli colleghi,

La situazione attuale ci ricorda la nostra vulnerabilità, ma allo stesso tempo mette in luce la nostra forza. Ognuno di noi può aiutare a superare questa crisi. Le chiamate spontanee di solidarietà e solidarietà sono commoventi. Li incoraggio. Questa prova ci renderà più forti.