Articoli in evidenza:

mercoledì, febbraio 26, 2020

20° anniversario della morte di Giovanna di Savoia, Regina di Bulgaria

26 febbraio 2000

Giovanna di Savoia è nata a Roma, il 13 novembre 1907, ed è morta a Estoril, il 26 febbraio 2000, figlia del Re d'Italia Vittorio Emanuele III e della Regina Elena.
In seguito divenne regina di Bulgaria.

Nel 1927 incontrò per la prima volta il futuro Re di Bulgaria Boris III e il 25 ottobre 1930, ad Assisi si sposarono con rito cattolico. Essendo lo zar di religione ortodossa, venne celebrata una seconda cerimonia a Sofia.

Dal matrimonio nacquero 2 figli: la Principessa Maria-Luisa (13 gennaio 1933, Sofia) e l'erede al trono Simeone II di Bulgaria (16 giugno 1937, Sofia).

Dopo la morte dello zar Boris III venne proclamato re il piccolo Simeone II, sotto un Consiglio di reggenza costituito dallo zio Kyril, dal generale Michov e dal primo ministro Bogdan Filov.

Caduto il comunismo, tornò per la prima volta in Bulgaria nel 1993, dove fu accolta con grande entusiasmo, per il 50° anniversario della morte di suo marito Boris.

Giovanna morì a Estoril il 26 febbraio del 2000, ma volle essere sepolta in Italia nel Cimitero di Assisi, Cappella dei Frati. Era infatti devotissima a San Francesco e Terziaria francescana.

Giovanna, durante il regno, fu popolare presso i Bulgari. Lo storico francese Ristelhneber definì la sua vita: "Tutto un esempio di semplicità e di dignità".

Nuove foto della coppia imperiale 

23 febbraio 2020

In occasione del 60° compleanno dell'Imperatore Naruhito l'Agenzia Imperiale ha pubblicato alcune nuove fotografie della coppia imperiale, che sono state scattate nella loro residenza a Tokyo.

L'imperatrice Masako ha indossato un abito azzurro per abbinare il colore della cravatta di suo marito.

Due giorni prima del compleanno, come è consuetudine, l'imperatore Naruhito aveva tenuto una conferenza stampa, il suo primo da quando è salito al trono del Crisantemo, avvenuta il 1° maggio 2019, in seguito all'abdicazione dell'imperatore Akihito.

Il coronavirus che ha raggiunto anche il Giappone, ha costretto il Governo ad annullare tutte le celebrazioni pubbliche del compleanno dell'imperatore Naruhito.


Il re di Giordania riceve l'Emiro del Qatar

23 febbraio 2020

Sua Maestà il re Abdullah di Giordania ha ricevuto l'emiro dello Qatar, lo sceicco Tamim bin Hamad Al Thani, al Palazzo Al Husseiniya.

Il re Abdullah e lo sceicco Tamim hanno riaffermato i profondi legami tra i due paesi e l'intenzione di rafforzarli in tutti i settori, in particolare quelli economici e legati agli investimenti.

Le discussioni ai colloqui bilaterali - a cui ha partecipato il Principe ereditario Hussein - hanno riguardato l'importanza di attivare il comitato giordano-Qatar per promuovere la cooperazione e gli interessi comuni.

I colloqui hanno riguardato anche gli sviluppi regionali, in primo luogo la causa palestinese e la necessità di sostenere i palestinesi di avere i giusti e legittimi diritti di avere il loro stato indipendente sulle linee del 4 giugno 1967, con Gerusalemme Est come capitale.

Inoltre, le discussioni hanno riguardato gli sforzi per raggiungere soluzioni politiche alle crisi regionali che ripristinerebbero la sicurezza e la stabilità della regione.


Related Posts with Thumbnails