Il Re Alberto del Belgio ammette che Delphine Boël è sua figlia biologica

23 gennaio 2020

L'ex re del Belgio, Alberto II, ha ammesso pubblicamente che Delphine Boël è sua figlia illegittima, e questa ammissione arriva dopo una lunga battaglia legale.

Dopo aver visto i risultati di un test del DNA, fatto nel maggio 2019, l'avvocato del Re Alberto ha dichiarato che la signora Boël è sua figlia, ed ha aggiunto : "Re Alberto ha deciso di porre fine a questa dolorosa procedura in buona coscienza".

L'anno scorso il Re Alberto aveva perso il suo appello contro l'ordine di sottoporsi a un test del DNA per determinare se è il padre della signora Boël.  

Delphine è nata nel 1968 come figlia della baronessa Sybille de Selys Longchamps ed è stata ufficialmente riconosciuta dal marito di sua madre  Jonkheer  Jacques Boël. 

Delphine Boël ha sempre sostenuto di aver fatto questa battaglia legale non per questione  di soldi o eredità, in quanto suo padre legale è molto più ricco del Re. 
Nel 2013, Delphine aveva convocato il re Alberto in tribunale nella speranza di ottenere DNA a scopo di test, ma all'epoca il re godeva dell'immunità, ma la sua abdicazione nel luglio 2013 ha aperto la strada ad una nuova procedura.