In Norvegia si festeggia la fine dell'Unione con la Svezia ed il ritorno in patria del re Haakon

7 giugno 2020

Il 7 giugno è un giorno speciale per la Norvegia in quanto si celebrano sia la fine dell'Unione con la Svezia nel 1905 sia il ritorno del re Haakon nel 1945 dopo la seconda guerra mondiale. 
Quest'anno non ci sono state celebrazioni a causa del coronavirus

Lo scioglimento dell'unione tra i regni di Norvegia e Svezia sotto la Casa di Bernadotte, venne avviata da una risoluzione del Parlamento norvegese (Storting) il 7 giugno 1905.
Il 12 e 13 novembre di quell'anno i norvegesi votarono con una maggioranza di quasi il 79% a favore della monarchia, ed a seguito del plebiscito il 18 novembre il Parlamento norvegese a stragrande maggioranza offrì a Carlo di Danimarca un chiaro invito al trono norvegese, eleggendo Carlo e i suoi discendenti come nuova dinastia reale della Norvegia. 
Il nuovo re divenne Haakon VII, ed il 27 novembre prestò giuramento costituzionale come re di Norvegia davanti al Parlamento.

Dopo la fine della guerra, Haakon e la famiglia reale norvegese rientrarono in Norvegia a bordo dell'incrociatore inglese HMS Norfolk, incontrando la folla festante ad Oslo il 7 giugno 1945, esattamente cinque anni dopo l'evacuazione di Tromsø.
Per l'arrivo della famiglia reale c'erano un sacco di gente a salutarla e tutte le barche erano decorate con bandiere norvegesi.