Global Education Meeting dell'UNESCO

22 ottobre 2020 

In qualità di difensore degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell'UNESCO, Sua Maestà la regina Matilde dei belgi ha partecipato ad un  incontro sull'educazione globale che si è svolta tramite videochiamate.

Ogni partecipante ha presentato le proprie priorità per il recupero dell'apprendimento all'indomani della pandemia.

Alla Sessione Speciale del Global Education Meeting (GEM 2020) la Regina Matilde ha affermato che l'istruzione è sempre stata una delle sue priorità, ed ha ringraziato gli insegnanti di aver garantito la continuità delle lezioni di fronte alla pandemia ed ha salutato l'impegno degli alunni e genitori.

Nel suo discorso la Regina Matilde ha affermato che il futuro resta incerto e che per affrontare le sfide la mobilitazione a livello nazionale e internazionale resta decisiva e che in un contesto in evoluzione, segnato da chiusura e misure precauzionali, gli insegnanti sono stati In grado di dimostrare flessibilità e capacità e che le nuove tecnologie hanno prodotto soluzioni innovative che hanno evitato il peggio.

La Regina Matilde ha poi detto che troppi bambini sono rimasti indietro, soprattutto i più vulnerabili, e che la pandemia ha messo in luce i punti deboli delle società, con il persistere di disuguaglianze, ignoranza, precarietà e violenza familiare. 
Infine la Regina Matilde ha affermato che la pandemia ha amplificato l'ansia, stress e depressione e chr si deve prendere sul serio la salute mentale..