La regina Silvia di Svezia riceve il premio Butterfly.

31 agosto 2020

Sua Maestà la regina Silvia di Svezia ha partecipato all'incontro digitale del Consiglio di cooperazione delle organizzazioni femminili per le questioni relative all'alcol e alla droga (KSAN) 2020. 

In questa occasione la regina Silvia ha ricevuto il "Butterfly Prize" dalla organizzazione KSAN che opera sulle questioni riguardanti l'alcol e altre sostanze che creano dipendenza da parte delle ragazze e donne. 

All'incontro la Regina Silvia ha tenuto un discorso in cui ha detto: 

"I giovani di oggi devono affrontare grandi sfide. La malattia mentale è in aumento. Droghe e alcol possono essere una pericolosa consolazione. La polizia riferisce anche che l'uso di droghe tra i nostri giovani è in aumento durante la pandemia del covid19. Sono rapporti che dobbiamo prendere molto sul serio.

Lavorare su questi temi richiede tempo, pazienza e, forse, cosa più importante: cooperazione. Ecco perché è particolarmente bello ricevere questo premio da un'organizzazione che lavora in modo ampio e a lungo termine come voi".

Quest'anno il premio Butterfly è stato assegnato alla Regina Silvia per i suoi numerosi anni di lavoro e impegno personale per la questione della droga e per il diritto dei bambini a un'educazione libera dalla droga.