Harry compie 36 anni, il primo compleanno lontano dalla Royal Family

15 settembre 2020


Il Principe Harry è nato a Londra il 15 settembre 1984, ed è il figlio secondogenito di Carlo, principe di Galles (erede al trono britannico) e della scomparsa principessa Diana, nonché nipote della regina Elisabetta II del Regno Unito e del principe Filippo, duca di Edimburgo.

Harry ha completato gli studi all'Eton College e l'8 maggio 2005 entra nell'Accademia Militare Reale di Sandhurst e completa l'addestramento da cadetto nell'aprile 2006.

Nel 2008 dopo aver pubblicata la notizia che il principe Harry stava partecipando attivamente in una missione in Afghanistan, come co-pilota a bordo di un elicottero da guerra Apache, è richiamato a casa per motivi di sicurezza a causa della diffusione della notizia.

In seguito il principe Harry per aiutare i soldati feriti in battaglia aveva creato Invictus Games per celebrare la riabilitazione sportiva e generare un più ampio apprezzamento per coloro che servono il loro paese.

Nell'aprile 2006, il principe Harry lancia un'organizzazione benefica con il principe Seeiso di Lesotho per aiutare bambini orfani a difendersi dall'HIV/AIDS. L'associazione si chiama Sentebale : The Princes' Fund for Lesotho ("Sentebale: Fondo dei principi per il Lesotho").

Il 27 novembre 2017 è annunciato dalla casa reale britannica il fidanzamento ufficiale, e le nozze tra Harry e Meghan si sono celebrate il 19 maggio 2018 nella cappella di San Giorgio nel Castello di Windsor.

La mattina delle nozze la regina Elisabetta nominato Henry duca di Sussex, conte di Dumbarton e barone Kilkeel.

Il 15 ottobre 2018 Kensington Palace annuncia che la coppia è in attesa del primo figlio, nato il 6 maggio 2019, di nome Archie Harrison.

Dopo aver manifestato il desiderio di fare un passo indietro rispetto ai loro impegni nell’ambito della famiglia reale, acconsentito dalla regina Elisabetta II, all'inizio del 2020 Buckingham Palace ha annunciato che il Duca Harry e la Duchessa Meghan non saranno più membri attivi della famiglia reale, con la conseguenza di rinunciare al titolo di altezze reali e di non ricevere più fondi pubblici.