Le tombe del re Paolo e della regina Federica di Grecia sono state vandalizzate

31 agosto 2020

Dopo l'annuncio della famiglia reale greca in merito al fidanzamento del figlio più giovane del re Costantino, il principe Filippo con Nina Flohr,  la polizia greca ha riferito che le tombe dei genitori del Re Costantino, cioè il re Paolo e la regina Federica, erano state vandalizzate.

Il ministero greco della Cultura e dello sport ha dichiarato che la croce della tomba è stata trovata rotta in tre pezzi durante la pattuglia di polizia di routine nella tenuta di Tatoi. Il ministero del governo responsabile della cura delle tombe è stato immediatamente informato e sono già in atto piani per ripristinare il monumento il più rapidamente possibile.

Non si sa quando la tomba sarà restaurata e la polizia greca ha avviato un'indagine, ma sarà difficile trovare i responsabili.

Paolo fu re di Grecia dal 1947 fino alla sua morte nel 1964 e gli successe suo figlio, Costantino II, l'attuale capo della famiglia reale greca.

Re Paolo era cugino di primo grado del principe Filippo, duca di Edimburgo e nonno materno del re Filippo VI di Spagna. La regina Federica di Grecia fu regina consorte di Grecia dal 1947 al 1964 come moglie del re Paolo, da allora in poi regina madre.

Il cimitero reale di Tatoi è situato nella tenuta del palazzo reale di Tatoi dove la famiglia reale trascorreva l'estate.