Articoli in evidenza:

martedì, marzo 19, 2019

Il re del Bhutan riceve un premio dall'UNDP

13 marzo 2019

Sua Maestà il re del Bhutan Jigme Namgyel Wangchuck ha ricevuto un Premio da parte del Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP), per  la sua "leadership nel promuovere lo sviluppo umano e il benessere e la felicità del popolo del Bhutan".

L'UNDP ha spiegato che il premio tiene conto di tre risultati significativi nello sviluppo umano : 1) il Re del Bhutan sta sostenendo il paradigma di uno sviluppo olistico della felicità nazionale lorda ; 2) la leadership di Sua Maestà in materia di ambiente e azione per il clima che ha portato il Bhutan a essere l'unico paese al carbonio negativo nel mondo; 3) la sua guida che ha assicurato una transizione graduale del sistema di governance e solide basi democratiche stabilite in Bhutan.
Fattori significativi e tangibili che si riflettono nel rapporto nazionale di sviluppo umano di 10 anni di democrazia.

Il re Jigme Namgyel Wangchuck è salito al trono dopo l'abdicazione di suo padre, il re Jigme Singye Wangchuck, il 9 dicembre 2006. e l'incoronazione avvenne nel novembre 2008.

Dopo il fidanzamento annunciato  il 20 maggio 2011, il re Jigme Nangyel ha sposato Jetsun Pema il 13 ottobre 2011.
La coppia reale ha un figlio, il principe ereditario Jigme Namgyel Wangchuck nato il 5 febbraio 2016.


lunedì, marzo 18, 2019

Il messaggio della regina Elisabetta al popolo della Nuova Zelanda

15 marzo 2019

Sua Maestà la regina Elisabetta II ha inviato un messaggio al popolo della Nuova Zelanda in seguito all'attacco terroristico che c'è stato a Christchurch.

Nel suo messaggio, Sua Maestà ha detto che Lei e il principe Filippo sono "rattristati e sgomenti" dall'evento che ha cusato la morte di 49 persone.

Ecco il messaggio della sovrana Elisabetta :

"Sono stato profondamente rattristato dagli eventi terrificanti di Christchurch oggi. Il principe Filippo e io mandiamo le nostre condoglianze alle famiglie e agli amici di coloro che hanno perso la vita.

Rendo anche omaggio ai servizi di emergenza e ai volontari che forniscono supporto a coloro che sono stati feriti.

In questo momento tragico, i miei pensieri e le mie preghiere sono con tutti i neozelandesi.

Elizabeth R.







Simeone di Bulgaria ricorda che suo padre Boris III aveva salvato gli ebrei  

12 marzo 2019

Lo scorso 10 marzo si era celebrato in Bulgaria il 76° anniversario del salvataggio degli ebrei durante la 2° Guerra mondiale e qualcuno aveva criticato Re Simeone per la sua assenza.

Re Simeone ha risposto alle critiche ed ha ricordato che il salvataggio degli ebrei in Bulgaria non sarebbe stato possibile senza lo Zar Boris III, che aveva osato affrontare Hitler per proteggere i cittadini con radici ebraiche.

Re Boris III aveva sposato la principessa Giovanna di Savoia, figlia di re Vittorio Emanuele III di Savoia e della Regina Elena.









Related Posts with Thumbnails