Sua Maestà il Re Abdullah II a New York incontra Kerry e partecipa alla 68° Assemblea generale delle Nazioni Unite

23 - 24 settembre 2013

Prima di partecipare alla 68° Assemblea generale delle Nazioni Unite, insieme a numerosi leader mondiali, il re di Giordania ha incontrato il segretario degli affari esteri degli Stati Uniti Stati Uniti Kerry a New York.

Sua Maestà il Re Abdullah II ha incontrato il Segretario di Stato John Kerry per discutere sugli ultimi sviluppi nella regione soprattutto per quanto riguarda la crisi siriana e gli sforzi di pace in Medio Oriente.
Il Re ha affermato il sostegno della Giordania per gli sforzi compiuti per raggiungere una soluzione globale alla crisi siriana che metta fine alla sofferenza del popolo siriano, che risolvi il conflitto ed i pericoli delle armi chimiche.


Il re Abdullah ha sottolineato che la Giordania ha alle spalle l'enorme responsabilità di ospitare 550.000 rifugiati siriani, pressione che mette in difficoltà le risorse limitate del regno.

Il Segretario di Stato John Kerry, da parte sua, ha riconosciuto gli sforzi della Giordania per alleviare le sofferenze del popolo siriano e ha espresso il sostegno del suo paese.
Inoltre Kerry ha informato il re sugli sforzi sul conflitto israelo-palestinese nel quadro dei negoziati in corso che si basano sulla soluzione dei due Stati, che è l'unico modo per porre fine al conflitto

Alla Sessione Plenaria della 68° Assemblea delle Nazioni Unite (UNGA), Sua Maestà il Re Abdullah II ha parlato davanti a numerosi leader mondiali, e in quella occasione Re Abdulah e il principe ereditatio Hussein, avevano incontrato il Presidente dell'Austria Fisher e l'ex presidente degli Stati Uniti Bill Clinton

LINK
Remarks by His Majesty King Abdullah II at the Plenary Session of The 68th General Assembly