Il Principe Alberto di Monaco ha visitato Dolceacqua

17 settembre 2013

Il Principe Alberto di Monaco ha visitato, in forma ufficiale, il Comune di Dolceacqua (Imperia), dove ad attenderlo c'era una folta schiera di autorità civili e militari, con in testa il Prefetto di Imperia, Fiamma Spena e il sindaco dell'antico borgo medievale dei Doria, Fulvio Gazzola.

Accompagnato dal vescovo della diocesi di Ventimiglia e Sanremo, Alberto II, cittadino onorario di Ventimiglia, ha visitato la chiesa di Sant'Antonio Abate, dove è conservata una tavola di legno dipinta da Ludovico Brea e raffigurante Santa Devota, patrona del principato, che ogni anno a Monaco viene ricordata con una festa particolare.

Con questa visita Alberto di Monaco a Dolceacqua segue le orme del padre Ranieri Alberto di Monaco, il quale si recava spesso a Dolceacqua per farsi cucire a mano le camicie, con iniziali e stemma da camiciai dolceacquini.

Il principe Alberto di Monaco ha visitato il borgo dei Doria, Dolceacqua, e poi l'antico castello, costruito dai conti di Ventimiglia su uno sperone roccioso che domina la Val Nervia e la Val Roia.
Alla fine del XIII secolo il castello fu acquistato da Oberto Doria, che sconfisse duramente i Pisani nella battaglia della Meloria.

Nel momento dei saluti ufficiali col sindaco Gazzola il principe ha ricevuto da parte dello scultore Elio Lentini il dono dell'opera "La conchiglia", in acciaio brunito.

Dal punto di vista culinario, Alberto ha pranzato ai Gumbi, piccolo ristorante scelto per la bontà della cucina.

LINK
montecarlonews