Domani il Re di Spagna sarà di nuovo operato

21 settembre 2013

Per un’infezione all’anca sinistra, il Re di Spagna sarà nuovamente operato per la sostituzione di una protesi al femore sinistro, impiantatagli nel novembre scorso.
Juan Carlos domani entrerà nell'ospedale universitario " Quiron" di Madrid e l'intervento sarà condotto dal Dott. Miguel Cabanela.
Come è noto, Juan Carlos da mesi è costretto a camminare con delle stampelle.

Questa sarà l’ottava operazione in poco più di 3 anni, il quarto all'anca; il 3 marzo scorso il re fu operato nella clinica privata "La Milagnosa" per un'ernia discale.
La lunga sequenza di interventi ebbe inizio nel 2010 per un tumore al polmone, per poi riprendere con un’operazione all’anca destra e poi a più riprese quella sinistra.

Il Re Juan Carlos continua ad essere popolare e amato dagli spagnoli per il suo ruolo di garante della transizione dal franchismo, ma le sue condizioni di salute cominciano a preoccupare.

Il portavoce di Casa Reale nega però che il ricovero possa impedire al sovrano d svolgere il suo ruolo di Capo dello Stato: “il periodo che si apre ora, con questa operazione che dovrà subire Sua Maestà il Re, avrà la stessa normalità istituzionale che abbiamo visto nelle occasioni precedenti di assenza del sovrano.
L’abdicazione è come sapete una decisione personale del Re, e posso assicurarvi che mai ha suggerito una tale eventualità”.


Oggi il re ha rispettato l'agenda, ed ha incontrato i presidenti delle Camere dei rappresentanti e dei Consiglieri del Marocco, Karim Ghellab e Mohamed Cheikh Biadillah, in Spagna per il II Forum Parlamentare ispano-marocchino.

Anche domani a poche ore dal ricovero rispetterà gli appuntamenti, infatti alle 12.30, riceverà per le credenziali 16 nuovi ambasciatori, tra i quali lo statunitense, James Costi.

Dopo l’intervento, che avverrà domani il Re dovrà riposare per alcune settimane e durante il periodo di convalescenza e riabilitazione il re sarà rappresentato dall'erede al trono, il principe Felipe.

VIDEO