La repubblica si permette il lusso di buttare via i soldi pubblici per acquistare una casa dove pertini non è mai neppure entrato.

Come si legge nell'articolo, la regione ligure stanzia 250mila euro per acquistare e ristrutturare una porzione di casa che in tempi remotissimi apparteneva alla famiglia pertini ma che in seguito fu venduta prima ancora che il noto pertini nascesse.

Il bello è che se questa casa era davvero di pertini non interessava a nessuno tranne a burlando.
Inoltre mi chiedo, perchè se ciampi sapeva che la casa non era di pertini non disse nulla a burlando ?

Al contrario, la repubblica ha mandato alla rovina palazzo e castelli molti più importanti belli e maestosi, come l'imponente Reggia di Venaria Reale, che solo da pochi anni ha deciso di ristrutturare.
(tra parentesi dove sono andati a finire i mobili ed arredamenti.....?)



da Il GIornale 4-1-2006

E invece era tutto un falso. Claudio Burlando il solo uomo in Italia interessato alle sorti dell'eredità di Sandro Pertini, la sua Regione l'unico ente pubblico mobilitatosi per acquistare e ristrutturare e trasformare in archivio storico la casa natale dell'ex presidente della Repubblica a Stella San Giovanni, in provincia di Savona.
Intere paginate su quotidiani, settimanali e mensili, interviste e approfondimenti su quello stanziamento di 250mila euro che nessuno, neppure Carlo Azeglio Ciampi, aveva voluto fare, come da denuncia dell'Associazione amici di Pertini.
Macché. «Lo zio in quell'appartamento non ha mai vissuto. La nostra famiglia lo cedette nel 1895, lui nacque nel 1896».

il giornale