La famiglia reale rumena commemorare il 2° anniversario della morte del re Michele. 

23 novembre 2019

I membri della famiglia reale rumena hanno commemorare il secondo anniversario della  morte del re Michele I di Romania.

Alla cerimonia religiosa che si è svolta dal Nuovo Arcivescovo nella Cattedrale Reale della Corte di Argeș officiata dall'Arcivescovo Calinic di Argeș e Muscel, Sua Maestà la Principessa Margherita, Custode della Corona di Romania, era accompagnata dal Principe Radu e dalla Principessa Sofia

Dopo la preghiera presso la tomba del re Michele, la famiglia reale ha salutato i presenti davanti alla nuova cattedrale, che hanno partecipato per mostrare il loro rispetto per il loro re defunto.

Il re Michele di Romania fu costretto all'esilio dopo che i comunisti presero il potere nel 1947, ed ha trascorso diversi anni in esilio, vivendo nel Regno Unito e infine in Svizzera.
Solo nel 1997, dopo 8 anni del crollo del comunismo, ottenne la cittadinanza rumena.

Nel 2016 il Re Michele fu ricoverato in una clinica a Losanna, in Svizzera, dove ha ricevuto cure costanti, e poco tempo prima della sua morte, le fu diagnosticato un cancro. Re Michele di Romania è morto in Svizzera il 5 dicembre 2017 all'età di 96 anni.

Dopo la scomparsa del Re Michele, Margherita, Custode della Corona rumena, ha un ruolo sempre più significativo in Romania
Nel 2018 la principessa Margherita ha ricevuto il riconoscimento della donna più influente della  Romania, in riconoscimento della sua attività nel promuovere la Romania nel mondo e dei suoi sforzi costanti per costruire e consolidare una società sana.