L' 8 marzo è la festa della donna, istituita per ricordare le conquiste politiche e sociali delle donne e sostenere la parità dei diritti tra uomo e donna.

8 marzo

Anche se nel Regno d'Italia, come all'epoca in tutti gli altri Stati, non c'era ancora la parità dei diritti tra uomo e donna, in Italia le Regine avevano già allora un ruolo molto importante, erano rispettate da tutti ed erano un punto di riferimento per tutte le donne.


Tra l'altro una manifestazione contro ogni forma di violenza e discriminazione contro l'universo femminile si tenne per la prima volta in Italia il 12 marzo 1922.

Non è vero che le donne votarono per la prima volta nel referendum istituzionale del 2 giugno 1946 (in quella data c'era ancora la monarchia).
Con il decreto legislativo luogotenenziale 2 febbraio 1945 il consiglio dei ministri estese il voto anche alle donne che avessero compiuto la maggiore età (all'epoca 21 anni).
In Italia le donne votarono per la prima volta nel corso delle elezioni amministrative del marzo e aprile 1946 e, successivamente, per il celebre referendum monarchia/repubblica (2 giugno 1946).

Insomma nel periodo del Regno d'Italia la società era già pronta ad accettare la parità tra i due sessi.

Inoltre ancora oggi, tutti ricordano le Regine d'Italia, mentre sfido chiunque a ricordare la moglie di un presidente della repubblica ...

Nella foto le Regine d'Italia: Maria José, Margherita e Elena.

Auguri a tutte le Donne!