Lunedì, i reali di tre paesi erano tra i partecipanti al World Future Energy Summit, che si è tenuta ad Abu Dhabi, Emirati Arabi Uniti.

Il principe ereditario della Danimarca, Frederik, il Principe e la Principessa delle Asturie di Spagna e lo sceicco Mohammed bin Zayed al-Nahyan hanno preso parte alla manifestazione, che si concentra sulla ricerca di modi per creare prodotti rispettosi dell'ambiente in un mondo sempre più energia autosufficiente.

Il principe ereditario Felipe di Spagna ha aperto il vertice e prima di tutto, ha dato le sue condoglianze al popolo di Haiti. "L'enormità della tragica perdita umana e la devastazione generale è molto difficile da concepire, c'è bisogno di un generoso sforzo multinazionale. Ci auguriamo che questo sarà sostenuta in tutti i campi per aiutare gli haitiani"

Dopo aver reso omaggio al fondatore della Emirati Arabi Uniti, Sheikh Zayed bin Sultan Al Nahyan, ha detto: "Nel settore dell'energia, l'interdipendenza è diventato un problema sempre più pressante. Inoltre, i gas ad effetto serra compromettono l'equilibrio ambientale di tutto il pianeta.
"Tale interdipendenza crescente spiega perché la cooperazione internazionale e, soprattutto, il multilateralismo sono così importanti nel settore energetico.

Successivamente, il principe ereditario Frederik di Danimarca espresso il suo discorso.
"L'impatto del cambiamento climatico è globale, ma i segni sono più evidenti nelle zone climatiche estreme, ad esempio, l'Artico," ha detto. "Groenlandia occupa un posto speciale nel mio cuore. Dal mio primo incontro con la Groenlandia e il popolo della Groenlandia ai miei 3 mesi di spedizione con slitte trainate da cani. Da allora le mie visite sono state regolari, l'ultimo con i miei cugini e colleghi la Principessa Victoria di Svezia e il principe ereditario Haakon di Norvegia. Una visita che ancora una volta dimostra che il cambiamento climatico sta cambiando il modo in cui il popolo della Groenlandia vive. Caccia e la pesca sono le loro fonti primarie di reddito e di cibo e questo è stato minacciato dalle temperature in aumento. Per me, questo è un chiaro esempio della necessità di adeguarsi.

"In Danimarca la crisi petrolifera degli anni '70 ci ha spinto alla ricerca di soluzioni energetiche alternative. Nel corso degli ultimi 30 anni, abbiamo avuto una crescita economica del 78%, ma quasi crescita zero consumo di energia. E il 28% della nostra energia elettrica proviene da fonti rinnovabili come l'energia eolica e le biomasse. E' la prova che la prosperità economica e il clima soluzioni amichevoli possono coesistere.

I reali sono stati poi una visita di molti veicoli, computer e altri prodotti in esposizione ed al termine del vertice hanno lasciato Abu Dhabi.

Link
Summit World Future Energy

600-plus exhibitors show their stuff at World Future Energy Summit

Danish Prince Sees Potential for Cooperation