La granduchessa Maria Teresa di Lussemburgo in viaggio umanitario in Libano

29 30 ottobre 2018

Come ambasciatrice dell'Unesco e dell'Unicef, la Granduchessa Maria Teresa di Lussemburgo ha compiuto un viaggio umanitario in Libano.
In questo viaggio di lavoro, la granduchessa Maria Teresa ha anche ricevuto informazioni sui progetti di microfinanza che mirano a migliorare le condizioni di vita dei rifugiati siriani. 

La granduchessa Maria Teresa ha incominciato il viaggio incontrando il presidente libanese Michel Anoun, il presidente del Parlamento Nabih Berri e il primo ministro Saad Hariri.

Dopo la Granduchessa ha visitato l'ospedale universitario Rafik Hariri di Beirut , e quindi ha partecipato alla presentazione ​​dell'applicazione mobile dell'Unicef , che serve per formare il personale medico ad aiutare i sopravvissuti alla violenza sessuale nel miglior modo possibile

Il secondo giorno del viaggio, la granduchessa Maria Teresa si è recata a Taanayel per visitare il laboratorio dell'associazione umanitaria ArcenCiel che offre formazione sui progetti di microfinanza.

Successivamente, la granduchessa di Lussemburgo ha visitato un campo profughi nei pressi di Bar Elias, nella Valle della Bekaa, dove ha incontrato i beneficiari che ricevono il sostegno all'istruzione alla microfinanza da Arcenciel, ed ha aiutato a distribuire i kit di cibo al campo.

Nel pomeriggio, ha visitato la casa di rifugio Cedras, della Caritas di Reyfoun, per conoscere il loro lavoro nel proteggere e assistere le vittime di violenza sessuale, e in questa occasione la granduchessa Maria Teresa ha avuto l'opportunità di parlare con alcuni i sopravvissuti sotto protezione.