Sua Altezza Reale la Duchessa di Cambridge ha avuto l'onore di consegnare le medaglie nei Giochi Paralimpici.


I mezzi di comunicazione, tuttavia, non hanno focalizzato l'attenzione sulla gioia per Kate di premiare gli atleti, ma sul fatto che un iraniano, vincitore della medaglia d'argento alla gara del lancio del disco, non abbia stretto la mano alla Duchessa.

St. James's Palace ha rilasciato :
"Molti atleti di sesso maschile provenienti dai paesi islamici non stringono la mano in pubblico con le donne con cui non si hanno legami di parentela. La Duchessa è stata informata in anticipo e Lei è stata felice di accettare i suoi desideri. Lei considera un onore consegnare le medaglie."


Inoltre la duchessa ha messo la medaglia al collo di Mehrdad Karam Zadeh, il quale ha fatto un chiaro gesto di "grazie", mettendo le mani sul cuore e chinando la testa.
Il gesto era verso la Duchessa, la quale in nessun momento ha cercato di stringergli la mano, né lui ha tolto la mano, un fatto che i media non dovrebbero ignorare.

Quindi durante la premiazione per la gara del lancio del disco, l'iraniano si porta la mano al petto invece di tenderla a Kate perché la consuetudine iraniana prevede che vengano evitati contatti, compresa la stretta di mano, fra uomini e donne.
La duchessa, avvertita dell'eventualità, non tende neanche lei la mano e passa a premiare gli altri due atleti.

Insomma è stata una questione di diplomazia delicata ben preparata dalla casa reale.

Naturalmente per Kate è stato ancor più fantastico appendere la medaglia d'oro al collo dell'atleta britannico Aled Davies, vincitore della gara.