Il sultano di Pahang si insedia come 16° re della Malaysia

30 luglio 2019

Tengku Abdullah ibni Sultan Ahmad Shah, sultano di Pahang, si è insediato come 16° Yang di-Pertuan Agong (sovrano) della Malaysia.

La cerimonia che si è tenuta all’Istana Negara (il Palazzo Nazionale), ha segnato in via formale l’inizio dei 5 anni del suo regno, con circa 700 ospiti, tra cui i 9 sovrani malesi, ministri del governo e dignitari stranieri.
Tra gli ospiti stranieri di spicco era presente lo sceicco Mohamed Zayed Al-Nahyan, il principe ereditario di Abu Dhabi ed il sultano Hassanal Bolkiah del Brunei.

Il sultano era vestito con un abito cerimoniale chiamato Muskat, mentre la consorte, Tunku Azizah Aminah Maimunah Iskandariah, indossava un abito bianco avorio ed un velo abbinato.

Abdullah era stato proclamato 6° sultano di Pahang il 15 gennaio 2019, in sostituzione del padre anziano e malato, e il 24 gennaio la Conferenza dei Regnanti lo aveva eletto re della Malesia, che succede al sultano di Kelantan, Muhammad V, dimessosi il 6 gennaio scorso dopo appena due anni sul trono.
La abdicazione è avvenuta dopo la notizia del matrimonio con una giovane russa, avvenuta nel mese di novembre, durante un congedo medico di due mesi.

La Malaysia è una monarchia costituzionale, in cui il sovrano è eletto a rotazione ogni 5 anni, attraverso scrutinio tra i governanti dei nove Stati nazionali, presieduti dalla famiglia reale islamica.