La Regina Letizia in Mozambico per vedere il lavoro svolto dalla cooperazione spagnola in quel paese

28 - 30 aprile 2019

Sua Maestà la Regina Letizia di Spagna è andata in Mozambico per vedere il lavoro che la cooperazione spagnola sta sviluppando in quel paese nei settori della governance democratica, salute, nutrizione e lo sviluppo rurale, così come per aiutare le persone colpite dal ciclone "Idai".

La regina Letizia, accompagnata dal Segretario di Stato per la cooperazione internazionale e l'America Latina e i Caraibi, Juan Pablo de Laiglesia, è stata ricevuta all'aeroporto internazionale Maputo dal Ministro della Sanità della Repubblica del Mozambico, Nazira Vali Abdula, e dal Vice Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione della Repubblica del Mozambico, Maria Lucas, e da altre autorità.

La regina Letizia si è recata al Centro di ricerca sulla salute di Manhica , fondato nel 1996 col sostegno dell'AECID che è diventato un centro di ricerca internazionale nella lotta contro le malattie trasmissibili come la malaria

In seguito la Regina Letizia è stata accolto dal presidente del Mozambico, Filipe Jacinto Nyusi e dalla First Lady Isaura Nyussi nella loro residenza ufficiale, il Palazzo di Ponta Vermelha.
Nel pomeriggio la Regina Letizia si è recata all'Ufficio di cooperazione tecnica (OTC) per visitare le sue strutture e parlare al personale.

Nel secondo giorno della sua visita in Mozambico, la regina Letizia è arrivata a Beira, la città più colpita dal ciclone, al fine di ottenere informazioni sugli effetti degli aiuti di emergenza che la Spagna ha fornito.
Il ciclone Idai colpì il centro del Mozambico e colpì la sua seconda città più popolata, Beira, e provocò anche un'epidemia di colera con oltre 5.000 casi.