88 anni fa muore Emanuele Filiberto di Savoia-Aosta , il Duca Invitto

4 luglio 1931

Emanuele Filiberto di Savoia Aosta nasce a Genova, il 13 gennaio 1869, figlio del duca Amedeo di Savoia e di Maria Vittoria dal Pozzo della Cisterna, nipote di Vittorio Emanuele II, suo zio era Umberto I e quindi cugino di primo grado del futuro sovrano Vittorio Emanuele III.

Quando suo padre, Amedeo, era re di Spagna, ottiene il titolo di Principe delle Asturie dal 1870 al 1873, e dopo l'abdicazione del genitore dal trono spagnolo, ritorna in Italia, e alla morte di suo padre, il 18 gennaio 1890, diventa il secondo Duca d'Aosta.

Emanuele Filiberto di Savoia-Aosta è una delle maggiori figure della prima guerra mondiale.
Comandante della 3° Armata del Regio Esercito durante la Grande Guerra, riportò numerose vittorie, senza essere mai sconfitto sul campo, che gli valsero il soprannome di Duca Invitto.
Dopo la Grande Guerra ottenne il rango di Maresciallo d'Italia.

Emanuele Filiberto muore a Torino il 4 luglio 1931 e, per sua volontà, venne sepolto tra i soldati nel sacrario militare di Redipuglia :
"Desidero che la mia tomba sia se possibile nel Cimitero di Redipuglia in mezzo agli Eroi della Terza Armata. Sarò con essi vigile e sicura scolta alla frontiere d'Italia al cospetto di quel Carso che vide epiche gesta ed innumeri sacrifici, vicino a quel Mare che accolse le Salme dei Marinai d'Italia."