Ricordiamo il grande pilota Ayrton Senna, era anche monarchico

1 maggio 2014

20 anni fa moriva Ayrton Senna.
Ayrton Senna nacque a San Paolo il 21 marzo del 1960 e morì il Primo maggio del 1994 a causa di un grave incidente sul circuito di Imola nel corso del Gran Premio di San Marino.
Fu tre volte campione del mondo con la McLaren: nel 1988, 1990 e 1991

Non c'è bisogno di raccontare tutte le grandi vittorie e le nobili gesta di questo grande pilota brasiliano, considerato uno dei migliori di tutti i tempi.

Fino alla fine della sua vita, Ayrton Senna ha onorato la nazione brasiliana, ha onorato il Brasile.


Ayrton Senna oltre che essere un grande pilota di Formula 1, era un cittadino dell'Impero del Brasile in quanto era un monarchico convinto, sempre fedele ai suoi principi fino al fatidico 1° maggio 1994, quando il Signore Dio lo chiamò per illuminare il Regno dei Cieli.

Ricordo qui una frase del grande Ayrton Senna, detta al giornale "Diario do Norte" nel 1992, che sia come una fonte di ispirazione per tutti i monarchici:
"Conoscendo la repubblica e la Monarchia, potete stare certi che io sono un monarchico".

Qui il video degli ultimi minuti della sua gara con il terribile incidente che gli costò la vita.
VIDEO