La Regina Rania rilascia una dichiarazione sui costi degli abiti indossati

gennaio 2019

L'ufficio stampa della regina Rania ha rilasciato una dichiarazione sui costi degli abiti indossati, dicendo che le informazioni pubblicate nei mass media sono sbagliate in quanto il costo degli abiti sono lontani dalla verità.

Si legge che la maggior parte delle stime sui vestiti usati nel 2017 non è altro che ipocrisia, e quindi nel rispetto del principio di trasparenza e al fine di fornire al pubblico informazioni veritiere, la Regina Rania ha deciso di far luce su questo argomento.

All'inizio di ogni anno, alcuni blog stranieri pubblicano valutazioni riguardanti i vestiti dei membri di famiglie reali in tutto il mondo, pubblicando sulle piattaforme social media i loro costi.

Nella dichiarazione si legge che per rappresentare la Giordania in modo appropriato, la Regina di Giordania si assicura costantemente di raggiungere equilibrio tra l'abito e il costo, e la maggior parte dei vestiti indossati sono in prestito o offerti in regalo, o sono acquistati a prezzi scontati. Invece i blog fanno le loro  stime sul "valore di mercato", che crea un'impressione sbagliata e contro la realtà.

Alcuni deplorano il principio del "prestito", ma è una pratica comune nella moda per pubblicizzare i suoi modelli. Alcuni possono anche condannare che sua maestà accetti il "prestito", ma non c'è mai promozione sulle pagine social media della regina.

Infine la Regina Rania ha affermato di essere consapevole delle critiche ed ha confermato che la critica è una parte integrante del lavoro pubblico e rispetta la critica responsabile che la prende sempre sul serio. Oggi purtroppo c'è chi non si limita a criticare, e si arriva fino al punto di inventarsi le informazioni e di ricorrere a uno stile di ironia che danneggia i valori della nostra comunità.