Il principe Harry conquista il Brasile

24 - 26 giugno 2014

Sua Altezza reale il principe Harry è andato in Brasile non solo per incoraggiare la squadra di calcio inglese, (è stata eliminata) ma soprattutto per sostenere alcune associazione benefiche.
Molto fitta l’agenda degli appuntamenti, la maggior parte dei quali a scopo benefico.

Il principe Harry ha subito visitato a un centro di riabilitazione neurologica di Brasilia, dove sono ricoverati soprattutto bambini e ragazzi.
Visto che è in svolgimento la Coppa del Mondo di calcio, Harry è riuscito a seguire la partita Camerun-Brasile (terminata 1-4 per i padroni di casa) e quella tra CostaRica Inghilterra.


Ultimo tappa della visita in Brasile è stata la città di San Paolo.
Il principe Harry nella città brasiliana di San Paolo ha visitato un programma sociale dalla "Associazione per il sostegno di bambini a rischio" (ACER), ed ha ammesso di essere stato "travolto" dalle storie dei bambini e dalla loro estrema povertà. "E' stato fantastico sentire quelle storie ".


Durante questa visita, Harry ha incontrato molti bambini che hanno perso i genitori, colpiti dalla droga e da violenza. Harry ha detto che la perdita di sua madre, la principessa Diana, è niente in confronto a quello che questi giovani hanno sperimentato.

In Brasile il principe Harry ha poi partecipato ad un programma pluviale nei pressi di Sao Paulo per sostenere un progetto di conservazione ambientale.  Il progetto è guidato dal governo brasiliano che sta cercando di ristrutturare delle comunità nella zona, al fine di proteggere la foresta pluviale e di piantare nuovi alberi.
Il principe ha aderito con entusiasmo al progetto ed ha scherzato dicendo : "Piantare alberi - è proprio quello che facciamo noi della famiglia reale in molte occasione..".

Il progetto del coordinatore, Eduardo Trani, ha dichiarato di essere rimasto colpito che il principe abbia lavorato così duramente nel piantare gli alberi e che sia così coinvolto nel progetto.

Harry ha proseguito la sua visita, contribuendo a dipingere un muro della casa di un abitante del villaggio.

Harry ha poi indossato la maglia della squadra di calcio del Brasile quando ha visitato un centro per bambini a Diadema, dove ha giocato una partita di calcio con alcuni bambini.
Il centro è gestito da una Associazione di carità per il sostegno dei bambini a rischio, che mira a offrire istruzione, cultura e corsi artistici per bambini locali che devono affrontare la povertà estrema.

Più tardi in serata, Harry ha partecipato ad un ricevimento in onore del compleanno ufficiale della Regina, presso il Consolato Britannico di São Paulo, accompagnato dall'ambasciatore britannico per il Brasile Alex Ellis, e dal sindaco di São Paulo Fernando Haddad, accanto a una serie di celebrità brasiliane.

Moltissimi brasiliani hanno seguito ogni spostamento del principe Harry, e la stampa brasiliana ha accolto con favore la sua visita in Brasile , definendolo «l'uomo che ha saputo conquistare un Paese intero».