Una porzione meridionale del Territorio antartico britannico (British Antarctic Territory) si chiamerà d'ora in poi "Queen Elizabeth Land", in omaggio ai 60 anni di regno della Regina.

18 dicembre 2012

La Terra della regina Elisabetta si estende dal Mare di Weddell al Polo Sud, ed ha una superficie di 437.000 km quadrati, che fino al 18 dicembre 2012 era senza nome.
D’ora in poi, tutte le mappe, gli atlanti, i giornali e qualsiasi prodotto editoriale vedrà il nome della Regina Elisabetta come indicativo della zona di 169.000 chilometri quadrati già descritta.

Il ministro degli Esteri britannico, William Hague, ha detto che la denominazione era "un giusto tributo a Sua Maestà, alla fine dell'anno del Giubileo di Diamante.

L'annuncio è stato fatto mentre Elisabetta II ha partecipato all'ultimo appuntamento del suo Giubileo di diamante, con una visita al Foreign Office, che gestisce i territori d'Oltremare britannici.

Ricordo che per la prima volta nel corso del suo lungo regno, la sovrana britannica si era recata al numero 10 di Downing Street, per partecipare a una riunione di gabinetto in qualità di osservatore.
La visita della Regina a Downing Street è durata circa mezz'ora

Per festeggiare il "Diamond Jubilee", David Cameron e i ministri hanno donato alla regina 60 sottopiatti laccati, con l'immagine di Buckingham Palace, realizzati a mano da una fabbrica artigianale del Gloucestershire.

LINK
Part of Antarctica named 'Queen Elizabeth Land' as gift for Diamond Jubilee