I russi commemorano il centenario dell'assassinio dei Romanov

17 luglio 2018

Per commemorare il centenario dell'uccisione della Famiglia imperiale dello zar Nicola II, più di 100.000 persone si sono riunite a Ekaterinburg, per partecipare ad una funzione religiosa e poi per raggiungere in processione il monastero dei "Martiri imperiali" di Ganina Iama.

La cattedrale sul Sangue, dove si è svolta la messa, è stata costruita dove furono uccisi l'imperatore Nicola II di Russia e la sua famiglia, e  conserva alcune reliquie dello Zar Nicola

All'evento era presente la Granduchessa Marija Vladimirovna Romanova, il Principe Giorgio,e la Principessa Olga Andreevna Romanova, presidente dell’Associazione della Famiglia Romanov.

Nella notte del 17 luglio 1918 a Ekaterinburg i rivoluzionari bolscevichi trucidarono barbaramente e con inaudita ferocia lo Zar Nicola II, la Zarina Alessandra, lo Zarevic Alessio, le Granduchesse Olga, Tatiana, Maria, Anastasia e tre membri della servitù, Anna Demidova, Trupp, Kharitonov ed il medico militare, Dott. Botkin.

Nel 2000 la Chiesa Ortodossa Russa ha canonizzato i membri della famiglia imperiale russa e dichiarati Martiri.