Re Mohammed VI ha inviato il ministro dell'Interno e il ministro degli Affari religiosi a Meknes, città patrimonio dell'Unesco e una delle 4 città imperiali del Marocco che si trova a circa 120 chilometri a est della capitale Rabat.

Il minareto era crollato durante la preghiera del venerdì uccidendo 41 persone e ferendone 71 in una moschea affollata nel centro storico della città storica.

I funzionari danno la colpa dell'incidente alla pioggia che aveva indebolito il minareto della moschea Bab Berdieyinne ed hanno visitato alcuni dei feriti negli ospedali di Meknes.
I feriti più gravi sono stati portati in ospedale nella vicina città di Fes.

L'antica città di Meknes è una zona pedonale, che ha reso più difficili le operazioni di soccorso.

Il re ha ordinato la ricostruzione della moschea, che è stata costruita quattro secoli fa sotto il sultano Moulay Ismail, a Meknes a suo tempo la capitale.

Il re del Marocco Mohammed VI ha anche ordinato agli esperti di verificare la sicurezza delle moschee storiche del paese.

Link
Collapse prompts Moroccan examination of old mosques