Come avevo già scritto in un post precedente, la profonda crisi nella quale giace l'Italia, non e' una crisi passeggera, ci troviamo di fronte ad una crisi di sistema.

Finalmente il governo prodi e' finito, ma non si puo' neanche immaginare che la crisi di un sistema si possa risolvere cambiando governo.
I problemi si risolvono solo se c'e' una classe politica seria e competente ed uno Stato sano e funzionale.

Il sistema politico-istituzionale e' giunto al culmine di una crisi dalla quale non si intravede una via d'uscita.
La repubblica rivela i suoi limiti, la sua incapacità ad autoriformarsi.

Bene, questa repubblica è davvero finita.
Ma per avere un futuro in Italia si deve aprire una fase nuova, si deve avere il coraggio di identificare un nuovo sistema, una nuova costituzione, una nuova classe politica.

Non so proprio come molti politici (tra i quali napolitano) possano sostenere che una nuova legge elettorale possa, tutto d'incanto, mettere a posto un sistema che invece e' dannoso al Paese.

C'e' bisogno di un nuovo Risorgimento !
Con alcune istantanee, ecco l'ultimo spettacolo andato in scena al senato della repubblica.