Non è la prima volta (e nemmeno l'ultima..) che vediamo in tv o giornali scioccanti servizi sul degrado repubblicano.
Nella vicenda della malasanità agli ospedali quello che sorprende di piu' e' come sia possibile che ci si accorga solo ora del degrado. Infatti sono ormai da decine di anni che gli ospedali versano in queste condizioni e le situazioni disastrose sono conosciute da tutti; la sporcizia è ovunque negli ospedali, la privacy non è rispettata, gli sprechi, materiale biologico e radioattivo sono alla portata di chiunque...
Di fronte a questa situazione, sempre più insostenibile ed ingiustificata, è sacrosanta l’indignazione, rabbia e lo sconforto.

Una prima considerazione è che nel nostro paese le indagini partono dalle denunce dei giornalisti, ormai i giornalisti hanno preso il posto degli ispettori ministeriali e regionali, e questa anomalia è un'altra prova che l'Italia repubblicana non è un paese normale.
La situazione dell'Italia continua a peggiorare e, circondati da scandali di ogni genere, sembra che solo eventi eclatanti riescono a prestare attenzione a problemi altrimenti dimenticati o coperti.

Un'altra considerazione è che quasi tutti i servizi su scandali avvenuti nel nostro paese rischiano di essere solo uno spettacolo voyeurista, che indicano il marcio ed il degrado senza però mai migliorare nulla.
Piuttosto è da domandarci perchè dopo queste inchieste "boom" di televisioni e giornali non si risolve nulla ...
Secondo me la risposta è che la colpa non è di quel politico ma della Politica, la colpa non è di quel primario ma di molti medici, insomma il degrado è "colpa del sistema" che ha corrotto la società e molti italiani.

Un'altra considerazione è il caso di smetterla con la politica da stadio (tifosi di destra e sinistra..), i politici su qualsiasi tema (economia, infrastrutture,sanità) non fanno altro che dare la colpa agli avversari distogliendo l’attenzione dai veri problemi, bisogna incominciare a ragionare trasversalmente ed è giunto il momento di guardare più in alto.
Per fare questo sono convinto che si devo cominciare a pensare di rinnovare completamente il sistema, la classe politica, la cultura, la società ....
Da tempo penso che l'Italia non ha speranza e forse solo una rivoluzione potrà salvarci...

Un'altra considerazione è che il vero scandalo è l’omerta’ che finora ha coperto tutto cio’, mi indigna il silenzio che finora ha nascosto tutto.
In genere nelle aziende private il manager o l’amministratore che non fa bene il suo lavoro viene liquidato, ma la stessa cosa non succede per gli amministratori statali o per i politici. Perchè?
E' giunta l’ora di premiare chi adotta comportamenti virtuosi, e sanzionare chi non opera per garantire la sicurezza

Un'altra considerazione è che la situazione degli ospedali non è un problema di fondi ma di responsabilità, di cultura, di comportamenti, troppo spesso sbagliati.
Gli ospedali non devono essere solo puliti dall’immondizia, ma anche da tutti i giochi di potere che un medico nel proprio ruolo esercita.
Sappiamo bene che un primario è politicizzato, per fare carriera bisogna avere appoggi politici.
Inoltre l’importanza di un ospedale è anche misurata dalla quantità di denaro che riesce ad avere dallo stato, il magna-magna repubblicano ....

Rimane l'amarezza e la paura di vivere in una repubblica che non garantisce neanche la sanità.