Guglielmo Alessandro e Maxima dei Paesi Bassi in visita ufficiale in Lussemburgo

24 maggio 2013

Re Guglielmo Alessandro e la regina Máxima hanno cominciato il loro primo viaggio in Europa, dopo l'intronizzazione del nuovo sovrano, ed hanno raggiunto il Lussemburgo.

Il Re e la Regina olandesi sono stati accolti all'aeroporto dal Granduca Enrico e della moglie Maria Teresa del Lussemburgo, prima di dirigersi verso la capitale, dove sono stati accolti da una folla in attesa di intravedere la nuova coppia reale.
Dopo il bagno di folla nella capitale, hanno raggiunto il Palazzo Reale.


Dopo il pranzo privato a Palazzo Reale, con i Granduchi e i loro eredi, Guillaume e Stephanie, Guglielmo Alessandro e Maxima hanno incontrato il presidente della Camera dei Deputati Laurent Mosar e il Primo Ministro Jean-Claude Juncker, mentre il Ministro degli Esteri olandesi Frans Timmermans ha discusso con l'omologo lussemburghese per discutere i rapporti bilaterali e di cooperazione tra i Paesi del Benelux.

Lussemburgo e i Paesi Bassi sono storicamente legati, e le loro case reali sono legate.
Fino al 1890, il Regno dei Paesi Bassi e il Granducato del Lussemburgo erano sotto la stessa Corona, quella degli Orange-Nassau.
Poi salì al trono la regina Wilhelmina e il piccolo Granducato, retto dalla Legge Salica, si separò dalla Corona olandese e divenne indipendente, sotto il regno del Granduca Adolph di Nassau-Weilburg.
Il figlio di Adolph, Guillaume, ebbe 6 figlie e nessun maschio, così anche il Granducato dovette ammettere le donne sul trono ed ebbe, dopo Maria Adelaide, come sovrana la Granduchessa Carlotta.

LINK
Warm welcome for Willem-Alexander and Máxima