La Regina Elisabetta e il principe Filippo, accompagnati dal principe Carlo e da Camilla, duchessa di Cornovaglia, hanno partecipato alla cerimonia di apertura del Parlamento nella Camera dei Lord a Londra, Inghilterra.

8 maggio 2013

La Regina Elisabetta II ha tenuto dal trono il discorso tradizionale, e per la prima volta quest'anno, la duchessa di Cornovaglia ha partecipato alla più importante cerimonia della Monarchia britannica.



Per tradizione Sua Maestà ha tenuto un discorso - scritto dal governo e approvato dal Consiglio dei Ministri - per mettere in evidenza il programma del governo per il prossimo anno.
Dopo il discorso, Sua Maestà la Regina Elisabetta II e Sua Altezza Reale il Duca di Edimburgo, insieme alle loro Altezze Reale il Principe di Galles e la Duchessa di Cornovaglia, hanno lasciato la Camera dei Lord.

La partecipazione del principe Carlo all’apertura del Parlamento britannico accanto alla regina, segno che il figlio di Elisabetta II è a pochi passi dal trono britannico, soprattutto dopo che la regina, 87 anni, aveva annunciato ieri che non andrà al vertice del Commonwealth il prossimo novembre in Sri Lanka.

Come annunciato da Buckingham Palace, sarà il Principe del Galles a rappresentare la regina al vertice di Colombo, un incontro che Elisabetta ha perso solo una volta in 40 anni.

Fonti del palazzo hanno sottolineato che la decisione della regina di non partecipare al vertice del Commonwealth in Sri Lanka si inquadra in una graduale strategia di ridurre i viaggi a lunga distanza e allo stesso tempo di passare più responsabilità al figlio e agli esponenti reali più giovani.

Insomma nessuno strappo alla consuetudine, nessun salto di generazione, il successore al trono britannico sarà Carlo.

Inoltre il fatto che la prima volta la consorte duchessa di Cornovaglia abbia accompagnato il principe Carlo all’apertura del Parlamento è segno a sua volta dell’accresciuta importanza di Camilla nella famiglia reale.


VIDEO