Il Re di Norvegia riceve Aung San Suu Kyi, e lei ritira il Premio per la Pace.

16 giugno 2012

Al Palazzo Reale di Oslo, il re Harald , la Regina Sonja e il principe ereditario Haakon di Norvegia hanno ricevuto il Nobel per la Pace 1991, Aung San Suu Kyi.


La Famiglia Reale ha poi partecipato alla cerimonia che si è svolta in onore di Aung San Suu Kyi al municipio di Oslo.

La leader dell'opposizione birmana Aung San Suu Kyi aveva vinto il Nobel per la pace 21 anni fa, ma solo adesso ha ricevuto una delle più lunghe ovazioni del Premio Nobel per la Pace.

Suu Kyi aveva ricevuto il Nobel per la Pace il 14 ottobre 1991, mentre era agli arresti domiciliari dalla giunta militare birmana, e il premio per la pace fu ricevuto dai suoi figli Kim e Alexander a suo nome nella sede del Municipio il 10 dicembre 1991. 




Negli anni successivi non lasciò la Birmania, perché sapeva che una volta fuori del paese la giunta non avrebbe permesso il rientro.


Aung San Suu Kyi ad Oslo aveva incontrato il primo ministro Jens Stoltenberg, quindi aveva tenuto una conferenza stampa prima di partecipare a un banchetto al castello di Akershus in serata.


Quindi è stata ricevuta in udienza dal re, dalla regina e dal principe ereditario, seguita dalla premiazione del Nobel per la Pace nella sede del Municipio.
Aung San Suu Kyi nel suo discorso ha ringraziato il popolo norvegese per il loro sostegno per la democrazia, i diritti umani e in particolare per il popolo birmano. 


 Lunedì si è recata al Parlamento norvegese prima di proseguire per l'Irlanda. Il suo tour europeo comprende la Gran Bretagna, dove sarà concesso l'onore piuttosto raro di affrontare una seduta congiunta di entrambe le Camere del Parlamento, e infine la Francia, quindi ritornerà in Birmania.