Juan Froilan, nipote di re Juan Carlos, figlio dell'Infanta Elena e di Jaime de Marichalar si è sparato accidentalmente a un piede con un'arma di piccolo calibro

9 aprile 2012

Felipe Juan Froilan de Todos los Santos de Marichalar y Borbon era a Soria nella tenuta di campagna del padre, il duca di Lugo Jaime de Marichalar, divorziato dalla figlia primogenita del re dal 2010.

Il nipotino del re è stato ricoverato prima in un ospedale di Soria, poi trasferito in una clinica di Madrid, dove è stata «pulita chirugicamente la ferita».

La ferita sembra non grave. Al suo capezzale sono subito accorse la madre Elena e la nonna, la regina Sofia.
«Sta bene, gioca con il cellulare» ha spiegato la regina, «i medici ci hanno tranquillizzato». 

Froilan è il più grande dei nipotini del re, ed è quinto nella linea di successione al trono spagnolo.

In Spagna l'uso delle armi è vietato ai minori di 14 anni «per regio decreto» del 1993 firmato proprio dal nonno di Froilan.

Questo che è successo al piccolo Froillan non è il primo incidente con una arma da fuoco nella storia recente della famiglia reale spagnola.

Uno molto più grave si è verificato nel 1956, quando lo stesso Juan Carlos, che allora aveva 18 anni e non era già Re, a Estoril in Portogallo colpì mortalmente il fratello Alfonso, di 14 anni, mentre giocavano con un revolver.

LINK
ABC