Sul tema del finanziamento ai partiti è intervenuto il presidente della repubblica, Napolitano.


Dopo il fronte comune dei 3 partiti che appoggiano il governo Monti sul tema del finanziamento ai partiti, Napolitano ha detto "è necessario estirpare il marcio ma non bisogna demonizzare i partiti che non sono il regno del male".

"Cancellare del tutto i finanziamenti pubblici, destinati ai partiti, già drasticamente tagliati dalle manovre finanziarie del 2010-2011, sarebbe un errore drammatico".

Inoltre ha aggiunto : "Il marcio ha sempre potuto manifestarsi, e sempre si deve estirpare: ma anche quando sembra diffondersi e farsi soffocante, non dimentichiamo tutti gli esempi passati e presenti di onestà e serietà politica, di personale disinteresse, di applicazione appassionata ai problemi della comunità. Guai a fare di tutte le erbe un fascio, a demonizzare i partiti, a rifiutare la politica".

Come al solito i discorsi di napolitano da un lato sono banali, e dall'altro servono per difendere la casta alla quale Napolitano ha sempre appartenuto fino ad occupare il Quirinale.

Forse, come ha detto Napolitano, cancellare del tutto i finanziamenti pubblici sarebbe un errore (non certo drammatico come lui ha detto..), ma è necessario che ci sia trasparenza.

Perché ci sia onestà e serietà nella politica però è essenziale che i politici ammettino gli errori compiuti e che non continuino a nascondere la verità.

In questo senso il capo di stato dovrebbe essere il primo a compiere questa passo, e napolitano dovrebbe raccontare - anche nei dettagli visto che era in contatto diretto con Mosca - come il PCI riceveva i soldi dall'Unione Sovietica.

Ricordo che Craxi aveva accusato Napolitano di aver taciuto sul finanziamento illegale del PCI

Durante il processo Cusani, Bettino Craxi accusa l'allora Presidente della Camera Giorgio Napolitano di aver taciuto sul finanziamento illegale dell'Unione Sovietica verso il PCI.

Negli anni '90, il dossier Mitrokhin ha confermato che solo negli anni 1971-1977 il PCI ricevette dall'Unione Sovietica 22 milioni di dollari.

Non mi risulta che Napolitano abbia mai fatto ammenda per il suo silenzio.
Quest'uomo silenzioso oggi è presidente della repubblica, rispettato da molti e da alcuni addirittura osannato.

Non sono mai stato socialista, ma quello raccontato da  Craxi in questo breve filmato è la verità.

Quindi una domanda : Napolitano è credibile?