Il principe William è arrivato alle isole Falkland per una missione di 6 settimane con la Royal Air Force britannica come pilota di elicotteri di soccorso.

3 febbraio 2012

A novembre il ministero della Difesa britannico aveva annunciato che il principe William sarebbe stato in missione per 6 settimane alle isole Falkland.

Il ministero della Difesa del Regno Unito ha precisato che William fa parte di un equipaggio composto da 4 membri della Raf ed è nelle isole Falkland per un periodo di addestramento di 6 settimane come pilota militare.

La missione militare del principe, unita al prossimo arrivo della nave da guerra HMS Dauntless, in prossimità del 30° anniversario della guerra tra l'Argentina e il Regno Unito, ha infastidito l'Argentina.

La querelle ha preso aspri toni (l'erede al trono visto come un conquistador) che il ministro della Difesa Philip Hammond si è sentito in dovere di intervenire per negare che la presenza del principe sia una provocazione.

La missione del Duca di Cambridge è «di routine», ha sottolineato, «tutti i piloti militari passano un periodo nelle Falkland e adesso è il turno del principe». 

Il conflitto, cominciato nell'aprile del 1982 con l'invasione da parte dell'Argentina, si concluse 10 settimane dopo con la vittoria britannica.
Nella guerra rimasero uccisi 650 soldati argentini, oltre 250 britannici e tre uomini delle Falkland, che Buenos Aires chiama Las Malvinas.

Londra mantiene sulle isole mille soldati e la maggior parte dei circa 3mila residenti si augura di rimanere sotto il controllo britannico.

Le tensioni diplomatiche tra i due Paesi sono di nuovo scoppiate nel 2010, quando la Gran Bretagna ha autorizzato l'esplorazione per cercare giacimenti di petrolio nella acque contese intorno alle isole.