Il principe ereditario Haakon di Norvegia si è recato in Brasile, per aprire ufficialmente il campo petrolifero Peregrino nell'oceano.

24 maggio 2011


Nel suo discorso di apertura, il principe ereditario ha sottolineato la buona cooperazione tra la Norvegia e Brasile, in particolare nel settore marittimo e nell'industria del petrolio - ma anche in altri settori importanti quali l'ambiente, la salute e la lotta alla povertà:

A bordo della nave il principe ereditario ha pronunciato:
Il Brasile è uno dei paesi più attivi del mondo nella lotta contro il cambiamento del clima. La Fondazione Amazon, sostenuta dalla Norvegia, è l'espressione del nostro impegno comune per combattere contro i cambiamenti climatici.

Lo scopo della Norvegia è di sviluppare legami ancora più stretti con il Brasile negli anni a venire. Energia, cambiamenti climatici e l'ambiente, insieme con le sfide come la salute, i diritti umani e lotta alla povertà, sono tutte temi che intendiamo affrontare in cooperazione con altri paesi.


Il principe ereditario Haakon era accompagnato dal ministro norvegese dell'energia, Ola Borten Moe, dall'ambasciatore norvegese in Brasile, e dal Ministro dell'Energia brasiliano Edison Lobão.

Il campo Peregrino si trova a 85 chilometri al largo del Brasile nel bacino del Campos. Il petrolio si trova a 2.300 metri sotto il fondo marino, in un'area dove il mare ha una profondità di circa 100 metri.
La prima fase dello sviluppo comprende la FPSO (floating production storage and offloading ship) e 2 piattaforme di perforazione. Alla fine sono previsti circa 37 pozzi.

LINK
kongehuset