Il Principe delle Asturie Felipe è andato a Tunisi

7 febbraio 2014

Il 7 febbraio la Tunisia celebra  l'adozione della nuova Costituzione e molti dignitari stranieri si sono recati per partecipare all'evento.
Tra gli illustri ospiti c'era anche Sua Altezza Reale il Principe delle Asturie Felipe.

Accompagnato dal Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Gonzalo de Benito, e dall'amministratore delegato per il Maghreb, Africa, Mediterraneo e Medio Oriente, Manuel Gómez-Acebo Rodriguez-Spiteri, Felipe ha tenuto una breve incontro con il presidente della Tunisia e quindi si è trasferito alla Assemblea Costituente Nazionale.
© Casa di SM il Re
In questa occasione Felipe ha detto che "la Spagna vuole condividere la gioia e la speranza del popolo tunisino" e che la "Tunisia è sempre stato un pioniere nella costruzione di uno Stato moderno rispettoso dei diritti sociali" .
"I popoli spagnoli e tunisini sono eredi di una storia comune, come il mare Mediterraneo che ci unisce".
Sua Altezza Reale il Principe delle Asturie ha ricordato che "quasi quattro decenni fa, in un periodo di tre anni la Spagna ha avviato un processo di profondi cambiamenti, culminati nel 1978 con l'adozione da parte di una larga maggioranza di una nuova costituzione che ha stabilito un quadro di convivenza per tutti gli spagnoli ".

Sua Altezza Reale il Principe delle Asturie ha concluso il suo discorso con un ringraziamento in arabo.

Anche il principe Moulay Rachid era presente a Tunisi, che rappresentava suo fratello, il re Mohammed VI del Marocco.

LINK Asistencia a la ceremonia de celebración de la adopción de la nueva Constitución en Túnez