Carlo e William uniti nella lotta contro l'uccisione illegale di animali selvatici

9 febbraio 2014

Il Principe del Galles Carlo e il Duca di Cambridge William uniti contro il bracconaggio e la tutela della natura.

I due futuri Re hanno deciso di impegnarsi di persona nella difesa di animali destinati all'estinzione, ed hanno convinto David Cameron ad organizzare una conferenza di due giorni a Londra, che vedrà la partecipazione di ministri dei paesi che alimentano il commercio in avorio, corno di rinoceronte ed altri prodotti vietati.

In un messaggio video, il principe Carlo e il principe William sollecitano i leader mondiali ad impegnarsi nella battaglia contro il commercio di animali selvatici avvertendo che domani sarà "troppo tardi" per salvare le specie in via di estinzione.

Il principe e il Duca hanno registrato un video e lo hanno pubblicato su YouTube.
Il Duca di Cambridge William dice: "Dobbiamo essere la generazione che ha fermato il commercio illegale di fauna selvatica per assicurare il futuro di questi magnifici animali e dei loro habitat".

"La tratta degli animali selvatici ha raggiunto livelli senza precedenti di uccisioni e violenza e costituisce una grave minaccia non solo alla sopravvivenza di alcune delle più importanti specie ma anche alla stabilità economica e politica di molte aree del mondo", ha affermato Carlo,

"Ognuno ci può aiutare a dare voce a questa campagna e a sostenere le organizzazioni che lavorano per salvare gli animali in via di estinzione come rinoceronti, elefanti e tigri dai bracconieri" ha concluso William.

Al termine del video il Principe Carlo e il Duca William dicono  la frase "Uniamoci per la fauna selvatica" in diverse lingue, vietnamita, mandarino, swahili, spagnolo, arabo e inglese.

VIDEO