Sua Altezza Reale il Principe Felipe delle Asturie era a Losanna, in Svizzera

3 luglio 2013

Sua Altezza Reale il Principe Felipe delle Asturie, accompagnato dal sindaco di Madrid, la signora Ana Botella, e dal presidente del Comité Olímpico Español, signor Alejandro Blanco, è arrivato alla sede del Comitato Olimpico Internazionale di Losanna, in Svizzera, per partecipare alla presentazione delle città candidate ai Giochi Olimpici estivi 2020.

La città di Madrid è in competizione con Tokyo e Istanbul per ospitare le prossime Olimpiadi estive 2020.
Il Comitato Olimpico Internazionale annuncerà il vincitore il 7 settembre 2013.

Per il momento, la favorita sembrerebbe essere la capitale spagnola, che può contare su uno sponsor d’eccezione: il principe Felipe, figlio del Re Juan Carlos I e candidato a una immediata successione al trono dei Borbone.

Felipe, portavoce della candidatura spagnola insieme al primo ministro Mariano Rajoy, si è rivolto ai delegati del Cio dicendo: «La mia presenza qui non è una mera formalità cerimoniale, la verità è che io sono un olimpico», riferendosi anche alla precedente esperienza olimpica, quella di Barcellona 1992, nella quale rappresentò la giovane monarchia spagnola, uscita da poco dal trentennio della dittatura franchista.

Ai Giochi Olimpici di Barcellona del 1992 Felipe è stato membro del team di vela olimpica, come lo erano stati sua madre e suo zio alle Olimpiadi di Roma del 1960. Felipe ha inoltre preso parte nella cerimonia di apertura come portabandiera della Spagna.
Al termine dei giochi si è classificato in sesta posizione nella classe vela, ottenendo un diploma olimpico.

VIDEO